Palermo, S. Tuttolomondo chiarisce: “De Angeli ha contratto a tempo indeterminato. Basta parlare di Zamparini”

Palermo, S. Tuttolomondo chiarisce: “De Angeli ha contratto a tempo indeterminato. Basta parlare di Zamparini”

Le dichiarazioni rilasciate dal direttore finanziaro di Arkus Network, Salvatore Tuttolomondo

“Vorrei ricordare che Daniela De Angeli ha un contratto a tempo indeterminato, siamo entrati in un quadro ben definito e a tempo indeterminato”.

Parla così Salvatore Tuttolomondo. Il direttore finanziaro di Arkus Network,intervenuto ai microfoni di Trm nel corso della trasmissione ‘Zona Vostra’, è tornato a parlare del futuro societario del club rosanero, smentendo categoricamente i possibili addii di Rino Foschi e Daniela De Angeli e spiegando, nel dettaglio, i motivi della loro presenza in società nonostante l’ingresso della nuova proprietà.

“La De Angeli ancora in società come con gli inglesi? Quando si fa un’operazione si impegnano capitali e strategie, e alcune mi sembrano dettate dalla piazza. A questo punto, invito tutti a mettere mano al portafoglio, sedersi al tavolo con noi e insieme facciamo strategie: è un invito ufficiale. Noi abbiamo la nostra strategia d’impresa che prescinde da quelle di un club, abbiamo la nostra strategia complessiva. E poi gli inglesi mi sembra si siano defilati con le valigie di notte, quindi in quel caso non era una strategia. Noi ci siamo e resteremo qualsiasi cosa succeda, questa è una bella linea di demarcazione rispetto agli inglesi. Entrando nel dettaglio, Foschi è un ottimo direttore sportivo universalmente noto per essere il miglior operatore sul calciomercato, ha tenuto in vita questo club e questa squadra.  Ma perché dovrei privarmi di questa risorsa funzionale anche alla strategia del gruppo solo per fare un piacere a chi e non so a quale titolo?”.

“La signora De Angeli ha un contratto a tempo indeterminato, quindi se io per una malaugurata ipotesi per accontentare la piazza piuttosto che qualche corrente di pensiero o istituzione di palazzo, peraltro il palazzo fino ad oggi l’ha conclamata nel ruolo e non mi pare che le sia arrivata qualcosa, la cacciassi, tra tutti i problemi attuali del Palermo non vorrei trovarmi anche un’altra causa di tipo giuridico – ha proseguito -. Tra l’altro ho avuto modo di testare su un confronto a tavolino le sue capacità tecnico-amministrative, quindi perché dovrei privarmi di una risorsa che è anche una memoria storica del Palermo, performante per il Palermo, che sa gestire gli accordi con le istituzioni, fino a quando non vi sarà un conflitto d’interessi che oggi non c’è. La De Angeli sta dando un contributo concreto a questa nuova proprietà”.

La Arkus Network lavora per far riemergere il buon nome della società: “Secondo voi prima di comprare non abbiamo visto i conti del Palermo? Non abbiamo visto la natura e il grado di questi debiti? O abbiamo comprato a scatola chiusa? Andate a controllare il nostro profilo e vedrete: noi siamo specializzati nel far risorgere certe aziende e noi scommettiamo sul Palermo. Noi abbiamo le idee chiare. E non mi parlate più del signor Zamparini, non abbiamo nulla da spartire con lui. Non fate più alcun collegamento, anche involontario, con la precedente gestione perché mi indispettisce. Io capisco le sue curiosità e l’informazione giornalistica ma così si fa disinformazione, non ci sto. Se volete costruire risponderò anche per un’ora, ma così è solo voler distruggere ciò che stiamo creando. Gradirei che i giornalisti avessero una visione più amplia e globale, non parcellizzata. Si parla sempre di De Angeli e Zamparini, basta parlare della vecchia gestione – ha concluso Salvatore Tuttolomondo –“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy