Palermo, rebus allenatore: Iachini attende, Corini verso la permanenza a Brescia. Marino e Vivarini ipotesi concrete

Palermo, rebus allenatore: Iachini attende, Corini verso la permanenza a Brescia. Marino e Vivarini ipotesi concrete

Marino sarebbe disposto a ripartire dai giovani, Lucchesi conosce bene Vivarini: Palermo-toto allenatore

Corini lancia messaggi che sanno di permanenza al Brescia, Iachini attende un contatto formale dopo i primi avvicinamenti e la panchina del Palermo resta ancora vacante, con un Delio Rossi ormai proiettato verso l’addio alla scadenza del contratto“.

Apre così l’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia parlando del possibile nuovo allenatore del Palermo. Conclusa la stagione la dirigenza rosanero ha deciso di non proseguire con Delio Rossi, il cui contratto scadrà a fine mese. Tra i profili papabili c’è quello di Beppe Iachini. Dopo un incontro tra il tecnico e un emissario della società di viale del Fante, le parti sono però al momento sono lontane. Le quotazioni dell’allenatore marchigiano non sono scese ma la strada per convincerlo è in salita, con Iachini che piace anche a diverse squadra tra A e B.

Calciomercato Palermo, da Embalo a Posavec: ecco il futuro dei rientranti dai prestiti

Ancor più complicata sembra la pista che porta all’ex capitano del Palermo Eugenio Corini. Ottenuta la promozione in A col Brescia, il tecnico starebbe valutando il suo futuro ed è in attesa di un incontro con Cellino. A margine dell’evento Football Leader tenutosi ieri a Napoli, Corini ha però fatto intendere di vole restare in Lombardia: “Ho un contratto con il Brescia e un confronto continuo con il presidente Cellino – dichiara Corini, premiato quale miglior allenatore della Serie B – con lui pensiamo a costruire e preparare al meglio la squadra del prossimo anno per competere in un campionato molto importante e che è molto diverso da quello di B. Per me tutti quelli che ho avuto sono straordinari e avrò per loro gratitudine eterna, ma si cambia categoria e bisogna fare le scelte giuste per il bene di tutti, innanzitutto del club“.

Aleesami: “Futuro? Al momento penso solo alla Nazionale, dopodiché valuterò il da farsi”

Le alternative, concrete, sono Pasquale Marino e Vincenzo Vivarini. Il primo non disdegnerebbe il ritorno in Sicilia e non avrebbe nessun tipo di remora nel ripartire da un gruppo giovane, il secondo Lucchesi lo conosce bene, avendolo già avuto come allenatore a Latina. Qualche altro giorno d’attesa e verrà definito il nuovo allenatore da cui ripartirà il Palermo: corsa a quattro, ma le sorprese non sono da escludere…

Palermo, il futuro è adesso: le priorità di Arkus, nodo allenatore e rebus Foschi. L’agenda di Lucchesi…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy