Palermo, prende quota l’idea Corini per il post Delio Rossi: il Brescia trema. Cellino…

Palermo, prende quota l’idea Corini per il post Delio Rossi: il Brescia trema. Cellino…

Eugenio Corini nel mirino del Palermo: rosanero pronti ad affondare il pressing per il tecnico del Brescia

Il nuovo Palermo ha già iniziato a muovere i primi passi.

Scampato il pericolo Serie C, la Arkus Network, società che lo scorso 3 maggio ha acquistato il club di Viale del Fante attraverso l’spv Sporting Network, è pronta mettersi a lavoro per cercare di centrare l’obiettivo promozione in Serie A già nella prossima stagione.

Con tutta probabilità, in casa rosanero ci sarà una vera e propria rivoluzione: tutti sono a rischio a partire da allenatore e direttore sportivo. Il direttore generale Fabrizio Lucchesi, che ha già incontrato Delio Rossi, presto incontrerà anche Rino Foschi, proprio per valutare assieme allo stesso come muoversi.

Palermo, tanti rebus per Arkus Network: il futuro di Foschi può diventare un caso

Nel frattempo, la dirigenza del club di Viale del Fante, ha già pronta la lista dei possibili eredi di Rossi, qualora il rapporto con la piazza siciliana si interrompesse nei prossimi giorni. Si tratta di nomi con un passato glorioso nel Palermo, da Francesco Guidolin, a Beppe Iachini e Giovanni Tedesco, fino a Eugenio Corini,  la cui permanenza a Brescia non è ancora ufficiale, e nonostante goda ancora un anno di contratto, le sirene di mercato – racconta il quotidiano Brescia Oggi – lo corteggiano da più parti, e proprio Palermo sarebbe pronto ad affondare il pressing.

“Il tecnico non ha ancora sciolto definitivamente e pubblicamente le sue riserve. Ha già incontrato e sentito più volte il patron con cui ha condiviso la cavalcata promozione. Sa che Cellino ha le idee chiare, sulla sua posizione. Lo considera l’allenatore della promozione, è ben consapevole del patto stabilito un anno fa all’atto dell’assunzione: rinnovo automatico e aumento di stipendio in caso di Serie A. E Serie A è stata. Tutto risolto, anzi no: Corini ragiona in termini di progetto, vorrebbe un contratto pluriennale e la facoltà di incidere in maniera consistente sul mercato. Facoltà che non è detto gli venga concessa […].

La Serie A conquistata con 2 turni d’ anticipo e stravincendo il campionato con numeri eccellenti, ha raddrizzato le antenne di molti club italiani: Bologna e Sassuolo, infatti, seguono il ‘Genio’ con grande attenzione, alla finestra anche il Verona. Senza dimenticare, chiaramente, il Palermo che starebbe seriamente pensando di affidare all’ex centrocampista le redini della squadra. D’altra parte Corini, ha già dimostrato di avere tracce di rosanero nel suo Dna, e dunque, l’idea di continuare a scrivere importanti pagine di storia tra l’affetto e la stima della piazza palermitana, potrebbe stuzzicarlo e non poco.

[…] A Palermo Corini è stato giocatore dal 2003 al 2007: una promozione e 3 stagioni in A, con 25 gol, disputando 129 partite. Da allenatore, una toccata e fuga in A fra novembre 2016 e gennaio 2017. Meglio una nuova sfida a Palermo per vincere il campionato in una piazza che ti ama e desidera rilanciarsi, o la missione salvezza a Brescia, nella squadra della tua città, che senza Baggio in Serie A si è salvata l’ ultima volta oltre mezzo secolo fa? Corini, intanto, una certezza ce l’ ha. Un anno di contratto, meritato sul campo – si legge –“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy