PALERMO, PLAYOFF AL VIA: RIGETTATA LA RICHIESTA DEL CLUB

PALERMO, PLAYOFF AL VIA: RIGETTATA LA RICHIESTA DEL CLUB

I playoff di Serie B partiranno regolarmente nella giornata di domani: la richiesta del Palermo è stata rigettata dalla Corte Federale d’Appello

I playoff di Serie B partiranno ufficialmente nella giornata di domani.

La richiesta del Palermo è stata rigettata. La Corte Federale d’Appello non ha accolto la richiesta di sospensiva avanzata dalla società rosanero dopo la retrocessione in Serie C decisa dal Tribunale Federale Nazionale e la decisione della Lega di B di disputare immediatamente i playoff senza aspettare il secondo grado di giudizio del Palermo.

Dunque, venerdì 17 maggio e sabato 18 maggio andranno in scena i quarti di finale dei playoff di Serie B: Cittadella-Spezia e Verona-Perugia.

Di seguito, il comunicato ufficiale.

“La Corte Federale d’Appello rigetta l’istanza cautelare formulata dalla società U.S. Città di Palermo S.p.A., in relazione alla sospensione delle gare dei playoff del campionato di Serie B attualmente in programma per i prossimi 17 e 18 maggio 2019 e, ritenute sussistenti ragioni d’urgenza, fissa per la discussione del merito la seduta del 23 maggio 2019, alle ore 14.30.

Ad avviso della CFA, riunita a Sezione unite in data odierna, la disputa dei play off ‘non impedirebbe alla Lega di serie B – preso atto della eventuale decisione di accoglimento dell’appello della società U.S. Palermo e della conseguente necessità di assicurare effettiva ed efficace esecuzione alla stessa –  di valutare l’annullamento delle gare play off eventualmente disputate e, quindi, ridefinire la lista delle aventi diritto a partecipare (nonché il relativo calendario)’. La Corte, inoltre, ritiene ‘prevalente l’interesse delle altre società all’ordinario svolgimento della fase finale dei play off, come da classifica definita all’esito del giudizio di prime cure'”.

Di seguito, il dispositivo nel dettaglio.

60583497_276085656497052_3371036624228974592_n

60342572_396558494407158_3549624705881210880_n

60454882_2080871452042399_8456613782020423680_n

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. sotfr_66 - 3 mesi fa

    Stiamo attenti l’ordinanza non dice se viene accolto reclamo del palermo la lega è obbligata ad annullare le partite svolte ma bensì “può valutare se……” l’ennesima presa in giro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. sotfr_66 - 3 mesi fa

    Stiamo attento l’ordinanza non dice se viene accolto reclamo del palermo la lega è obbligata ad annullare le partite svolte ma bensì “può valutare se……” l’ennesima presa in giro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ghepardo - 3 mesi fa

    Salve a tutti, ritengo le decisioni di questi tribunali federali delle ferite fatte non solo alla città di Palermo, ma alla Sicilia e l’intero sud.
    I personaggi che hanno deciso o sono in malafede, o sono dei semplici incompetenti. Come si può punire una società di calcio i cui bilanci sono passati al vaglio della COVISOC, che con il suo assenzo ha permesso al Palermo l’iscrizione ai vari campionati?? …. Chi ha fatto i controlli a suo tempo ne esce così pulito? …. di questi bilanci si sapeva da anni, è corretto agire da parte della procura federale a fine campionato non permettendo una corretta difesa di una società attaccata in modo così subdolo?? …. DOVREMMO USCIRE DA QUESTA FEDERAZIONE E CREARNE UNA NUOVA PARALLELA DEL SUD ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. cianzo - 3 mesi fa

    Decisione stupida perché se viene accolto il ricorso del Palermo e si dovessero rifare il calendario le squadre che hanno già giocato si lamenteranno perché per la partita in più. Ergo per evitare tutto ciò daranno torto al palermo.
    Spero di sbagliare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-5345498 - 3 mesi fa

    Abbiamo capito che vogliono farci fuori. Voglio proprio vedere se nel caso in cui la corte d’appello annullasse la sentenza del TFN rifarebbero i playoff

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy