Palermo, parla Stellone: “Finalmente fatta giustizia. Felicissimo per la città e per i ragazzi”

Palermo, parla Stellone: “Finalmente fatta giustizia. Felicissimo per la città e per i ragazzi”

Le dichiarazioni rilasciate dall’ex allenatore del Palermo dopo la sentenza della Corte Federale d’Appello: “Considero questa stagione piena di soddisfazioni”

Il Palermo resta in Serie B.

Nella giornata di ieri è arrivata la sentenza della Corte Federale d’Appello, che ha parzialmente accolto il ricorso presentato dalla società di viale del Fante dopo la decisione del Tribunale Federale Nazionale che ne aveva decretato la retrocessione in terza categoria.

I giudici, dunque, hanno ridotto la sanzione ed afflitto ai rosanero una penalizzazione di venti punti. La compagine siciliana chiude così il campionato fuori dai playoff a quota quarantatré punti.

“Dopo la precedente sentenza è stata finalmente fatta giustizia – ha dichiarato l’ex tecnico del Palermo Roberto Stellone, sollevato dall’incarico lo scorso 23 aprile, intervistato ai microfoni di PianetaSerieB’ -. Dispiace perché il gruppo era in grado di lottare per la promozione in Serie A, ma per come si erano messe le cose è un buon risultato. Sono felicissimo per la città, per i ragazzi e per la nuova società. Quanto è stato difficile allenare in un frangente così complicato? Abbiamo fatto cose importanti, soprattutto nel girone d’andata: considero questa stagione piena di soddisfazioni. Penso che se siamo riusciti a isolarci da ciò che è accaduto fuori dal campo il merito va dato in gran parte ai calciatori”.

PLAYOFF – “Chi tra Verona e Cittadella parte col favore del pronostico? La squadra di Aglietti ha dalla sua il vantaggio dettato dalla miglior posizione in classifica, ma il Cittadella arriva alla gara sulle ali dell’entusiasmo dopo due turni passati in trasferta. Nessuno avrebbe immaginato che potessero spingersi tanto avanti, invece hanno ribaltato con merito la partita col Benevento e possono giocarsi questa grande chance. Ci attendono due partite belle e aperte a ogni esito: tutto sarà possibile. Dietro il Cittadella c’è grande organizzazione societaria e il direttore Marchetti è abile nella scelta di elementi sempre funzionali alle esigenze di un ottimo allenatore come Venturato. Costituiscono una bella realtà, che aiuta ogni giocatore ad esprimersi al massimo. Non è un caso se centrano da tre anni gli spareggi promozione e meritano i complimenti per la prima finale raggiunta”, ha concluso Stellone.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy