Palermo, oggi l’assemblea dei soci: summit in sede per l’iscrizione al campionato

Palermo, oggi l’assemblea dei soci: summit in sede per l’iscrizione al campionato

La nuova proprietà targata Arkus Network dovrà immettere capitali freschi entro lunedì: vanno pagati gli stipendi e saldati i creditori

Il Palermo giunge al primo crocevia della nuova stagione. L’assemblea dei soci si riunirà oggi in sede per deliberare l’immissione dei capitali necessari all’iscrizione

Si apre così l’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia, che riporta come tali capitali andrebbero versati nelle casse del club siciliano entro e non oltre lunedì, ossia il termine ultimo previsto dalla Figc per ottenere la licenza e dare così il via al nuovo corso del Palermo Calcio targato Arkus Network.

Clicca qui per approfondire: (Lucchesi: “Scelto Marino perché ha la logica del formatore. Brocchi? Non era il momento di un giovane”)

Nella giornata di oggi, inoltre, si riuniranno i soci della “capogruppo” dalla quale dovranno giungere i suddetti soldi, in seguito ad un primo summit avvenuto ieri in quel di Roma, utile a programmare le prossime mosse. L’iscrizione della società di Viale del Fante al prossimo campionato di Serie B dipenderà da una cifra precisa e già annunciata dal presidente Alessandro Albanese: circa 8,2 milioni di euro, che serviranno a pareggiare e rispettare le indicazioni della Covisoc, ripianando così una situazione economica di certo non fra le più rosee: “Poi servirà stipulare una fideiussione da 800 mila euro e pagare circa 5,5 milioni di stipendi ai tesserati per i mesi di marzo, aprile e maggio (con ritenute e contributi inclusi). Tutto entro l’inizio della prossima settimana, per garantirsi l’iscrizione e spazzare via ogni dubbio sulla tenuta della società“.

Approfondisci qui: (Palermo, settimana decisiva per l’iscrizione: servono oltre otto milioni di euro. La situazione)

I vertici dirigenziali del club rosanero si incontreranno stamani presso gli uffici di Viale del Fante – con qualche membro dell’assemblea che parteciperà invece in collegamento telefonico – e l’unica operazione da mettere attualmente in atto parrebbe essere l’ok all’ingresso dei suddetti fondi necessari. Non si tratterebbe, dunque, di un aumento di capitale, come già chiarito dallo stesso Tuttolomondo, ma nelle casse del Palermo Calcio dovrà comunque essere inserito del denaro: “siano essi finanziamenti dei soci, siano essi compensazioni con crediti della «capogruppo», sta di fatto che il capitale della società non può rimanere invariato. Non dopo quanto messo a verbale dal consiglio di amministrazione dopo l’approvazione della semestrale, chiusa con una perdita tale da erodere il capitale di oltre un terzo“.

Ti potrebbe interessare anche: (Lucchesi: “Il Palermo si iscriverà al campionato. Pomini e Brignoli? Stiamo parlando”)

Sempre secondo quanto riferito stamane dal noto quotidiano regionale, inoltre, dalla società siciliana sarebbe trapelato l’intento di consegnare i documenti per l’iscrizione al campionato cadetto già prima di lunedì, in modo tale da chiudere in anticipo l’iter in questione, che già ha condotto positivamente al deposito del contratto di concessione dello stadio “Renzo Barbera“. In seguito sarà necessario saldare i debiti, con diversi creditori che ormai da diverso tempo aspettano ed i cui pagamenti non potranno essere compiuti soltanto con gli 8,2 milioni di euro annunciati per pareggiare i conti del club rosanero: “Senza dimenticare che entro il 30 giugno va chiusa la partita con il credito ex Alyssa. Mepal, anch’essa di proprietà di Sporting Network, si è accollata il debito della holding lussemburghese e dovrà saldare i 20 milioni rimanenti entro fine mese“.

Potrebbe interessarti: (Palermo Calcio Popolare, Mirri sostiene la squadra dei tifosi: “Felici di ricevere l’appoggio della Damir”)

Nel frattempo cresce l’attesa per il riconoscimento definitivo della nuova proprietà del Palermo Calcio da parte della Figc. Fino a questo momento, infatti, è giunto l’ok solo in merito all’approvazione dei componenti del nuovo consiglio d’amministrazione del club rosanero, mentre la commissione preposta a valutare la documentazione relativa all’onorabilità e alla solidità finanziaria dell’acquirente non si è ancora espressa sulla questione. La stessa commissione avrebbe richiesto nei giorni scorsi degli ulteriori documenti alla società di Viale del Fante, la quale avrebbe provveduto a fornirli in tempi stretti: “Anche nel caso in cui il parere dovesse giungere dopo lunedì, però, questo non pregiudicherà in alcun modo la domanda d’iscrizione al campionato. Per quella, è necessario iniziare ad immettere capitali nella società a partire da questa settimana e ripianare i buchi della precedente gestione, seguendo le direttive della Covisoc“.

Puoi approfondire qui: (Lucchesi: “Vogliamo la Serie A, ma non si possono perdere 30 milioni. Cessioni? Nessuno è incedibile”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy