Palermo, nodo ds ancora da sciogliere: Foschi e Valoti resistono ma si cerca una soluzione

Palermo, nodo ds ancora da sciogliere: Foschi e Valoti resistono ma si cerca una soluzione

I ds ancora a libro paga: la nuova proprietà cerca un modo per rescindere i due contratti ma il dirigente romagnolo non si farà da parte, previsto a breve un incontro con Valoti

Due nodi per nulla semplici da sciogliere. Rino Foschi da un lato, Aladino Valoti dall’altro. Gli ultimi due direttori sportivi del Palermo restano a libro paga e, al momento, non si trova una soluzione

Queste le parole con cui l’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia introduce l’argomento relativo agli ultimi due direttori sportivi del club rosanero che, almeno per il momento, restano ancora a libro paga della società siciliana. Per quanto riguarda Rino Foschi, a meno di grossi ed improvvisi stravolgimenti, non vi sarebbe ad oggi modo di trovare una soluzione consensuale. Per risolvere la situazione con Aladino Valoti, invece, vi sarà un incontro nei prossimi giorni con la nuova proprietà e a partire da quello si deciderà il da farsi in merito, anche se la trattativa per un’eventuale risoluzione del suo contratto non si prospetta essere affatto semplice:

Di sicuro resta il vuoto nel ruolo (con Lucchesi che si è assunto la delega ad interim) nonostante gli stipendi lordi di entrambi pesino circa un milione di euro nelle casse rosanero. Il Palermo, nel pieno di un progetto volto alla riduzione globale dei costi, non può sostenere una tale spesa per due dirigenti che, di fatto, non lavorano più per il club. Uno perché esonerato, sì, ma l’altro si trova in una posizione ancora oggi poco chiara. A Foschi non è stata comunicata l’intenzione di sollevarlo dall’incarico, né tanto meno sono stati avviati i negoziati per la risoluzione di un accordo in scadenza tra un anno esatto. Il dirigente romagnolo è tornato a casa dopo essere stato «sospeso» dalla proprietà, ma di fatto è formalmente in carica come direttore sportivo del Palermo. Un ruolo che non ricopre per via di decisioni della nuova proprietà, anche se la sua posizione è congelata in attesa di sviluppi. Un limbo, quello in cui si trova Foschi, tra il licenziamento e l’esonero, senza che nessuna delle due opzioni venga presa in considerazione“.

(VIDEO Palermo, a tutto Lucchesi: le dichiarazioni del dg dopo il summit con Marino)

Sempre secondo quanto riportato stamane dal noto quotidiano regionale, il dirigente romagnolo non sarebbe intenzionato a risolvere il contratto che lo lega al Palermo Calcio fino a giugno del 2020 e la nuova proprietà targata Arkus Network, almeno per il momento, non intenderebbe aggiungere al proprio organigramma un nuovo direttore sportivo. Pure per questa ragione sarebbe momentaneamente tutto in gestione al direttore generale Fabrizio Lucchesi, il quale avrebbe già fatto partire i primi contatti con i vari procuratori per discutere dei contratti di alcuni tesserati del club siciliano e che ha seguito in prima persona la trattativa per portare il nuovo coach Pasquale Marino sulla panchina della formazione rosanero. Il dirigente toscano è ora chiamato, però, a portare a termine anche delle altre importanti trattative:

Su tutte quella con Valoti, che dal Palermo prenderà uno stipendio almeno per un altro anno, sempre che tra le parti non si giunga ad un accordo. L’incontro si terrà nei prossimi giorni, ma di fatto sarà soltanto un faccia a faccia interlocutorio per poi valutare quale strada intraprendere per la separazione. Che si possa giungere ad un gentlemen agreement in tempi brevi è comunque possibile, nonostante il mercato non sembri offrire ancora sbocchi concreti a Valoti, fermo dall’esonero di un anno fa dopo la sconfitta nella finale dei play-off. Da parte dell’ex direttore sportivo rosanero c’è la voglia di giungere ad un’intesa, in modo da potersi rimettere in gioco da qualche altra parte. Intesa che però dovrà passare da un incontro ancora da programmare, necessario per alleggerire le spese di un Palermo chiamato ad effettuare grossi tagli in vista della prossima stagione“.

(Palermo, rompicapo Foschi: il ds resta “sospeso”, l’obiettivo è quello di raggiungere un accordo)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy