Palermo, nodo allenatore: incassati una serie di “no”, i rosanero tengono d’occhio Vivarini e Auteri

Palermo, nodo allenatore: incassati una serie di “no”, i rosanero tengono d’occhio Vivarini e Auteri

Il Palermo alla ricerca del tecnico in vista della prossima stagione

Il Palermo e il rebus allenatore quando mancano poche settimane alla partenza del ritiro pre-campionato.

Il tempo stringe e la panchina resta ancora vuota”, apre così l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, che fa il punto sulla scelta dell’allenatore che la dirigenza del Palermo deve risolvere quanto prima in vista proprio della prossima stagione

Durante l’incontro tra la Lega Pro e squadre neo promosse in Serie C è però sorto un problema non da poco ossia che i tecnici   in scadenza al 31 agosto non potranno essere tesserati prima. Una vera e propria preoccupazione per i club che stanno cercando un nome a cui affidare la guida della propria squadra e per il quale ancora non è stata trovata una soluzione.

Intanto il club di viale del Fante sta incassando diversi “no”.  “Boscaglia, che sembrava tornato nel mirino dopo le infatuazioni di inizio giugno, prima che Sagramola e Castagnini virassero su Caserta, con un comunicato ha detto di voler restare alla Virtus Entella. Al defilarsi del tecnico gelese nelle ultime ore si sono aggiunte anche le titubanze di Grosso. Dubbi che, peraltro, dopo il colloquio avuto con il campione del mondo, nutriva anche la dirigenza rosanero”, si legge sul noto quotidiano. Una ricerca che il club rosanero porterà avanti nei prossimi giorni e che dura da quando vi è stata la separazione con Pergolizzi.

Come già accennato tra i nomi presi in esame dal duo dirigenziale c’è stato anche quello di Caserta, con il quale però ci sarebbero state delle incomprensioni, tanto che lo stesso non si sarebbe presentato a un incontro con Castagnini. Scienza ha invece declinato l’invito rimanendo con il Monopoli, mentre Pecchia, “a quanto pare, si è detto attratto da sirene in Spagna, per quanto c’è un’altra versione che parla di cifre e durata di contratto non soddisfacenti”, si legge ancora. L’ipotesi Italiano invece è sempre più lontana, “non solo perché si giocherà ai playoff la Serie A con lo Spezia, anche perché è finito nel mirino di alcuni club della massima serie”, riporta il noto quotidiano.

La lista dei nomi si accorcia e tecnici preparati e pronti per disputare un campionato di vertice in Serie C non ce ne sono molti. Per tale ragione il club rosanero sta tenendo d’occhio Vivarini, formalmente legato al Bari per un altro anno, “ma che avrebbe chiesto delle garanzie tecniche ben precise per la prossima stagione in cui sarà vietato fallire dopo la finale playoff persa quest’anno. Infatti, è da giorni in programma un incontro tra il tecnico abruzzese e la dirigenza barese che è andato via via slittando fino al nuovo termine fissato per lunedì prossimo. Sarà lì che le parti capiranno se ci sono i margini per proseguire insieme oppure no. Anche perché, da martedì Vivarini andrà in vacanza e, come meta, ha scelto la Sicilia dove si fermerà per alcuni giorni. Potrebbe essere l’occasione per la dirigenza per imbastire i primi contatti”. Auteri, liberatosi dal Catanzaro, è un altro nome presente in lista, ma non tra quelli principali, il quale però sembrerebbe già nel mirino del Bari, qualora dovesse concludersi il rapporto con Vivarini.

Palermo, nodo allenatore: cala Caserta, Raffaele e Scienza in ascesa. Boscaglia e Pecchia…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy