Palermo, nello staff di Marino non c’è spazio per Sicignano: definiti anche i punti fermi da cui ripartire

Palermo, nello staff di Marino non c’è spazio per Sicignano: definiti anche i punti fermi da cui ripartire

Le ultime dal summit avvenuto ieri fra il tecnico ed il direttore generale Lucchesi: ecco da chi ripartirà la formazione rosanero, tra staff e calciatori

Un incontro programmato da tempo per mettere le basi alla creazione del nuovo Palermo

Con queste parole si apre l’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia, che riporta come il summit di ieri avvenuto nella sede di Viale del Fante tra il coach Pasquale Marino ed il direttore generale Fabrizio Lucchesi abbia prodotto una forte velocizzazione al piano di riorganizzazione della formazione rosanero, anche perché i conti societari devono necessariamente tornare in equilibrio e ciò passerà anche dalla definizione dell’organico che verrà messo a disposizione del tecnico marsalese, sia dal punto di vista dello staff che dei calciatori. Fatta chiarezza, dunque, su chi resta e chi va via dal capoluogo siciliano:

…L’incontro è servito anche per fare i conti sullo staff che Marino porterà con sé a Palermo. Il tecnico porterà il vice Massimo Mezzini e il preparatore atletico Mauro Franzetti. Finisce l’era Sicignano, che lascia il Palermo alla scadenza del contratto, ma il futuro preparatore dei portieri resta un’incognita, dato che Marino non dovrebbe essere seguito dallo storico collaboratore Catello Senatore. Nello staff avuto allo Spezia, inoltre, Marino ha potuto contare su Antonio Di Natale, che non dovrebbe però trasferirsi in Sicilia. L’ex attaccante dell’Udinese ha la famiglia a Empoli e non vorrebbe distanziarsi troppo, sebbene l’allenatore marsalese continui a tenergli aperto uno spiraglio“.

Approfondisci qui: (Marino: “Palermo un’opportunità stimolante. Di Natale? Mi dispiacerebbe non averlo, ecco cosa penso”)

Il nuovo Palermo di mister Marino, quindi, inizia adesso a prendere forma, sia per ciò che concerne la parte relativa allo staff tecnico, sia per quanto riguarda il gruppo di giocatori da cui ripartire in vista della prossima stagione sportiva. Sempre secondo quanto riferito stamani dal noto quotidiano regionale, infatti, della rosa attualmente a disposizione dell’allenatore marsalese, soltanto in pochi sarebbero stati indicati come dei punti fermi dai quali ricominciare, mentre su molti altri si sarebbe deciso di prendere in considerazione la possibilità di tenerli ancora in squadra anche a costo di rinunciare a delle offerte importanti che potrebbero giungere dal mercato:

Brignoli, Murawski e Puscas rientrano in questa casistica, mentre Fiordilino, Mazzotta e Moreo sono tre elementi da cui si intende ripartire, oltre a Pomini (il cui rinnovo di contratto è ormai prossimo). Tutti da valutare i rientranti dai prestiti, specialmente in attacco, dove Balogh e Embalo possono giocarsi qualche chance nel tridente di Marino, sempre più convinto di poter ottenere risultati positivi nel suo ritorno in Sicilia“.

Ti potrebbe interessare anche: (VIDEO Palermo, a tutto Lucchesi: le dichiarazioni del dg dopo il summit con Marino)

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-5345498 - 2 settimane fa

    Sicignano cuore rosanero…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy