Palermo, l’udienza al TFN: mano pesante della Procura Federale, chiesta la retrocessione in Serie C

Palermo, l’udienza al TFN: mano pesante della Procura Federale, chiesta la retrocessione in Serie C

La Procura della Federcalcio ha chiesto la retrocessione del Palermo all’ultimo posto dell’attuale campionato di Serie B

Giorni caldi in casa Palermo.

Questa mattina l’appuntamento era a Roma presso il Tribunale Federale Nazionale, dove è andata in scena l’udienza che vede il club di viale del Fante accusato per responsabilità diretta ed oggettiva di illeciti amministrativi per il comportamento dei propri rappresentanti, in particolare dell’ex patron Maurizio Zamparini.

Di fatto, secondo la Procura, il Palermo avrebbe taroccato i bilanci dal 2014 al 2017 al fine di ottenere l’iscrizione ai campionati.

L’udienza è terminata pochi istanti fa. Durante il dibattimento di fronte al TFN della FIGC, presieduto da Cesare Mastrocola, gli avvocati della società rosanero avrebbero insistito in modo particolare sulle eccezioni di inammissibilità. Ciò nonostante, la Procura della Federcalcio ha chiesto la retrocessione all’ultimo posto dell’attuale campionato di Serie B.

Al procedimento è stato ammesso il Benevento come parte terza interessata. La sentenza è attesa nelle prossime ore ma potrebbe slittare all’inizio della prossima settimana.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. enzovinci121_252 - 2 mesi fa

    Questo e’ un processo alle intenzioni, basato sui pregiudizi e sulle antipatie dei signori Chine e Pecoraro certamente nei confronti di Zamparini ma palesemente anche del Palermo e della citta’. I tifosi del Palermo dovrebbero pesantemente protestare perché anche leggendo le carte si stanno muovendo accuse sulla base di interpretazioni che già da qualche altra parte (vedi Milan ma anche Chievo) sono state differenti. Non si può accettare di essere bistrattati così alla vigilia della partita decisiva dopo due anni di indagini, e’ palesemente una manovra ad orologeria per fare in ogni caso del male. Pecoraro e il suo codazzo sembrano tifosi avversari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy