IL PALERMO E’ IN VENDITA: MIRRI CERCA ACQUIRENTI. LA SITUAZIONE

Il Palermo è in vendita è c’è una base d’asta su cui trattare: i dettagli

palermo

“Mirri mette il Palermo in vendita ma garantisce tutti i suoi impegni”.

Titola così l’edizione odierna del “Corriere dello Sport”, che punti i riflettori sul futuro del Palermo FC. Un approccio con l’universo del calcio professionistico più problematico e tormentato del previsto. Una serie di criticità di varia natura, alcune oggettivamente preventivabili ed altre no, che hanno complicato non poco il percorso del Palermo di Hera Hora. Errori sul piano programmatico e gestionale, valutazioni non del tutto illuminate in materia di calciomercato, l’incubo Covid-19. Nascono da qui le difficoltà della società rosanero.

“Il Palermo è in vendita e c’è anche la base d’asta su cui trattare: 15 mln di euro e per Mirri l’opzione di mantenere la gestione della pubblicità per 4 anni, si legge. Al momento, non vi è alcuna trattativa, né acquirenti che hanno mosso passi concreti. Ma c’è un mandato affidato alla Pricewater Coopers di cercare soggetti interessati non solo al 40% delle quote di Tony Di Piazza, ma anche all’intero pacchetto azionario del club.

D’altra parte, l’incubo Covid-19 ha scompaginato contenuti, sequenza e tempi del progetto societario coniato principalmente da Dario Mirri e Rinaldo Sagramola. Ciò nonostante, “il Palermo finirà questa stagione senza traumi”, con i soci che hanno appena versato le quote previste. Tuttavia, i conti poi andranno rivisti. Di Piazza dovrà prima pagare e poi essere rimborsato della quota di recesso, da calcolare in base al valore della società alla data dell’annuncio (11 dicembre). “Ma a quel punto senza un ingresso di capitali sarà difficile effettuare nuovi investimenti”, scrive il noto quotidiano sportivo.

La volontà di Mirri è quella di trovare un soggetto credibile al quale cedere il club. Ragion per cui, nei giorni scorsi ha iniziato un giro d’orizzonte in quest’ottica, incontrando in quel di Milano Andrea Radrizzani, attuale patron del Leeds, nonché fondatore e proprietario, tra gli altri asset, di Eleven Sports tramite Aser Ventures (LEGGI QUI I DETTAGLI).

Nel caso in cui Mirri non trovasse una soluzione valida, sarebbe pronto a continuare, ma sarà costretto ad un ridimensionamento di costi. Intanto, nonostante i recenti risultati ottenuti dalla squadra, la posizione del tecnico Roberto Boscaglia non sarebbe in bilico.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mauro Sanero - 2 settimane fa

    chiedevamo di comprare ed invece vogliono vendere… ma 15 mln base d’asta… mi pare speculazione, non li hanno spesi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. attiliocelano6_3617658 - 2 settimane fa

    Ah ah ah ah ah ah ah

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy