Palermo, iscrizione ed aumento di capitale: iniziano due settimane cruciali per il club rosanero

Palermo, iscrizione ed aumento di capitale: iniziano due settimane cruciali per il club rosanero

La cordata locale in attesa delle prime mosse del club rosa, in giornata la prima riunione del nuovo Cda

Inizia oggi la prima di due settimane cruciali per il Palermo

Si apre con queste parole l’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia, che riporta come il consiglio di amministrazione del club siciliano si riunirà proprio nella giornata di oggi, esattamente a quattordici giorni di distanza dalla scadenza dei termini utili per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie B. Una riunione certamente attesa, proprio in vista degli adempimenti necessari per garantire la presenza dei rosanero al prossimo torneo cadetto. Il ritorno in sede del presidente Albanese (assente in precedenza per problemi di salute) coincide quindi con la convocazione del nuovo Cda, un primo ed importante passo che dovrà portare nei prossimi giorni ad un’immissione di capitali nelle casse della società di Viale del Fante:

Versamenti necessari per rimettere in equilibrio i conti del Palermo e per aprire le porte alla cordata locale, al momento ferma nell’attesa che la proprietà del club faccia le prime mosse. Al termine della riunione, il Cda dovrebbe inoltre fissare la data di convocazione dell’assemblea dei soci, per l’immissione dei capitali nelle casse societarie. Solo dopo l’aumento di capitale, il gruppo di imprenditori palermitani disposto a partecipare nell’operazione si farà avanti. Un impegno che non è venuto meno, nonostante la querelle emersa tra Tuttolomondo e Tommaso Dragotto, proprietario di Sicily by car, che avrebbe dovuto prender parte all’iniziativa. La somma raccolta dalla cordata locale dovrebbe aggirarsi sui tre milioni di euro, ma verrà messa a disposizione del Palermo solo dopo un intervento concreto da parte dell’attuale proprietà nelle casse del club“.

(Palermo, le scadenze per l’iscrizione incombono: Sporting Network, fin qui versato meno di un milione)

Sempre secondo quanto riferito dal noto quotidiano regionale, inoltre, durante lo scorso week-end il vicepresidente del Palermo Calcio, Vincenzo Macaione, avrebbe incontrato uno degli imprenditori presenti all’interno del sopracitato gruppo, ovvero Luciano Basile. I due si sarebbero incontrati presso il Golf Club Parco Airoldi (del quale Basile è il presidente) e nonostante la loro conversazione sia rimasta riservata, non è da escludere che possa essere stato preso il tema relativo al calcio. La cordata locale sarebbe quindi in attesa un segnale da parte di Arkus Network, che nei giorni precedenti all’udienza in Corte federale d’appello ha annunciato di aver sottoscritto, deliberato e versato cinque milioni di euro di capitale nelle proprie casse e di voler far fronte alla copertura di debiti tributari e fiscali della Palermo Football Club pari a circa 4,4 milioni di euro. Con l’arrivo sempre più vicino della scadenza per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie B, il club di Viale del Fante ha ora bisogno del versamento di quei soldi da parte di Sporting Network, in maniera tale da rientrare nei parametri previsti dalla Covisoc per la partecipazione al prossimo torneo cadetto:

Un lunedì importante, dunque, che fa da apripista ad altri due lunedì che segnano ulteriori scadenze in vista dell’iscrizione. Il primo, quello del 17 giugno, è l’ultimo giorno utile previsto dalla Federcalcio per depositare «il contratto, la convenzione d’uso o un documento equivalente» per lo stadio «Barbera». Il 24 giugno, invece, è il termine ultimo e perentorio per poter mettere il proprio nome nell’elenco delle squadre che scenderanno in campo nella Serie B 2019/20. L’ad Bergamo, venerdì scorso, ha ribadito la propria serenità in merito agli adempimenti da compiere nei prossimi giorni: «Siamo francamente molto tranquilli e molto sereni – ha ammesso il dirigente nel giorno della presentazione di Marino – il lavoro che dobbiamo fare è importante. Non semplice, ma sappiamo che binari percorrere». Il primo treno partirà in giornata, con la riunione del consiglio di amministrazione. Il primo passo per la messa in sicurezza del Palermo“.

(Palermo, incerto il futuro di Nestorovski, Trajkovski e Puscas: tutto si deciderà dopo le qualificazioni a EURO 2020)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy