Palermo in Serie C, giorni di fuoco in casa rosanero: ansia e attesa per il secondo grado di giudizio

Palermo in Serie C, giorni di fuoco in casa rosanero: ansia e attesa per il secondo grado di giudizio

Mediagol.it vi propone un estratto di un articolo pubblicato quest’oggi dal ‘Giornale di Sicilia’: il pool legale aspetta l’udienza davanti alla Corte Federale d’Appello…

Si respira aria calda in casa rosanero.

“Palermo, adesso cinque giorni di fuoco”. Titola così l’edizione odierna del ‘Giornale di Sicilia’. D’altra parte, l’attesa per il secondo grado di giudizio tiene in ansia il club e la tifoseria rosanero, pronta a marciare su Roma per contestare la retrocessione.

[…] Non si respira ottimismo dalle parti di viale del Fante, anche perché il verdetto dovrà passare dalle mani della corte d’ appello che ha già negato l’istanza cautelare per la sospensiva immediata della pena – scrive il noto quotidiano -, estromettendo di fatto i rosa dai play-off (come poi confermato dal rigetto del Collegio di garanzia del Coni). […]  Tutto il possibile per evitare la Serie C, cercando uno sconto di pena che possa quantomeno permettere al Palermo di salvare la categoria, che oggi diventa l’unico vero obiettivo di questa battaglia giudiziaria. Il pool legale del club rosanero ha già inviato tutte le carte e aspetta l’udienza di giovedì pomeriggio. La proprietà starebbe inoltre provvedendo a mettere a loro disposizione altri documenti, con i quali intende dimostrare la propria solidità finanziaria e l’ intenzione di avviare un nuovo corso societario, slegato dalla precedente gestione […] “.

La sfida salvezza si gioca dunque la prossima settimana. Ma nel frattempo, Delio Rossi non intende far staccare la spina ai suoi, anzi, lavora per non farsi trovare impreparato qualora i ricorsi dessero i frutti sperati. “Un ultimo allenamento dopo la mazzata, poi due giorni di riposo. […] Gli allenamenti non si fermano, ma di fatto il campo non può dare più indicazioni, visto che le possibilità di rivedere il Palermo giocare in questa stagione sono prossime allo zero. Oggi e domani i rosa rimarranno a riposo, poi martedì si tornerà a Boccadifalco”.

Intanto, George Puscas ha già ricevuto la chiamata dalla propria Nazionale: stavolta una doppia chiamata. L’attaccane rumeno è stato, infatti, reclamato sia dalla Nazionale maggiore che dall’Under-21. Nei prossimi giorni, inoltre, sono attese le convocazioni di Nestorovski e Trajkovski dalla Macedonia e quella di Aleesami dalla Norvegia.

“Tecnicamente, il Palermo ha ancora altre due settimane con l’ organico (quasi) al completo, prima di dover perdere pezzi per le convocazioni dei nazionali. I primi impegni in giro per l’ Europa iniziano il 7 giugno, con le qualificazioni a Euro 2020, e i giocatori chiamati dai rispettivi commissari tecnici andranno lasciati liberi quattro giorni prima. Fino ad allora, però, la squadra sarà interamente a disposizione di Rossi, che al momento ha la certezza di dover lasciare partire Puscas e attende l’ufficialità della chiamata per gli altri tre habitué delle nazionali, ovvero Aleesami, Trajkovski e Nestorovski.  […] Proprio il capitano e Chochev, che prosegue la riabilitazione dopo l’ intervento al ginocchio, sono gli unici assenti dal gruppo che ieri ha lavorato sul terreno di Boccadifalco – si legge –.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy