Palermo in Serie C, ecco chi si muove per dare una mano: interesse di Cairo, Preziosi alla finestra…

Palermo in Serie C, ecco chi si muove per dare una mano: interesse di Cairo, Preziosi alla finestra…

Il presidente del Torino avrebbe fatto un passo avanti per valutare un eventuale aiuto al club rosanero in caso di retrocessione in C, c’è l’interesse anche del patron genoano

Preziosi

Direttamente dal campionato di Serie A si starebbe iniziando a muovere qualcuno per dare una mano al Palermo Calcio.

Parrebbe ancora decisamente presto per capire in che forma ciò potrebbe accadere, ma secondo quanto riportato stamani da Il Giornale di Sicilia, se vi è un presidente che avrebbe fatto un passo in avanti per valutare un eventuale aiuto al club rosanero in caso di retrocessione in Serie C, quello è proprio il presidente del Torino, Urbano Cairo. Non sono un mistero i suoi buoni rapporti con Rino Foschi, il quale ha lavorato in passato per la società granata come direttore sportivo:

Anche per questo, il patron granata starebbe seguendo con particolare interesse gli sviluppi di una vicenda che entro la fine di questa settimana conoscerà il suo secondo atto. Conferma della sanzione, dunque dell’ultimo posto in classifica con eventuale retrocessione in terza serie, oppure riduzione della pena tale da mantenere il Palermo tra i cadetti“.

(Cessione Palermo: il comunicato di Sporting Network)

Sempre secondo quanto riferito all’interno della propria edizione odierna dal noto quotidiano regionale, nella peggiore delle ipotesi, i contatti con Cairo potrebbero portare ad una sorta di asse di collaborazione con il Torino per aiutare i siciliani sia per quanto riguarda il mercato in uscita che quello in entrata, mandando a Palermo qualche giovane interessante della Primavera granata. Il patron del Toro non sarebbe comunque il primo presidente del torneo di Serie A a drizzare le antenne in merito agli eventi che stanno ruotando attorno a Viale del Fante e con ogni probabilità non dovrebbe essere nemmeno l’unico, per quanto oggi la società sia ormai in mano a Sporting Network:

Prima che le quote venissero cedute ai Tuttolomondo, in pole position per l’acquisizione del club c’era Enrico Preziosi, che ha inizialmente agito mandando in avanscoperta la holding Carisma e l’imprenditore palermitano Mirri (che ha ottenuto l’opzione d’acquisto ‘per sé o persona da nominare’ in cambio della concessione quadriennale della pubblicità), ma un suo eventuale sbarco in Sicilia era legato ad una cessione mai avvenuta – del Genoa“.

(Palermo in Serie C, Lorenzo Barbera difende i tifosi: “Giusto protestare, amano la squadra”)

Nei giorni scorsi il patron del club rossoblu ha annunciato di essersi affidato ad un advisor per individuare un vero acquirente per la società ligure, attualmente a serio rischio retrocessione in Serie B, ma i tempi non si annunciano in nessun modo brevi. La costante, rispetto ai travagliati mesi che si sono succeduti all’ormai celeberrima “era inglese”, è l’interesse di diversi soggetti già gravitanti nel mondo del calcio professionistico nei confronti del Palermo Calcio:

Oggi come allora, però, Foschi può contare su contatti di un certo livello anche ai piani alti della Serie A. Che questo interesse possa trasformarsi in un aiuto concreto, ad ogni modo, è tutto da vedere. Quel che è certo è che in tanti stanno seguendo gli sviluppi di una vicenda che potrebbe portare i rosa in Serie C, con tutti i rischi del caso“.

(Palermo in Serie C, giorni di fuoco in casa rosanero: ansia e attesa per il secondo grado di giudizio)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy