Palermo, il mistero dei debiti: cosa c’è da nascondere nei conti rosanero?

Il club di viale del Fante non ha ancora inviato i documenti relativi alla situazione economico-finanziaria della società

Da sempre i conti del Palermo sono stati un mistero.

Chiunque abbia provato ad approcciarsi al club rosanero per conoscere la reale situazione debitoria non ha mai ricevuto risposte certe. E’ quello che sta accadendo all’imprenditore palermitano Dario Mirri, che nei giorni scorsi ha stipulato un accordo per la gestione degli spazi pubblicitari per i prossimi quattro anni e un diritto di opzione sulle quote del Palermo.

Palermo: l’imprenditore Mirri ha firmato. Gli stipendi saranno pagati, scongiurato rischio penalizzazione

L’edizione odierna de La Repubblica evidenzia che: “Fino a ieri sera, infatti, dagli uffici amministrativi della società di viale del Fante non erano stati trasmessi tutti i documenti contabili richiesti né in prima persona all’imprenditore Dario Mirri, né a Rinaldo Sagramola incaricato di visionare i conti per renderli fruibili e trasparenti per un eventuale acquirente“.

Cessione Palermo, Mirri attende la documentazione: una cordata in vantaggio, York Capital…

Lo stesso Mirri aveva spiegato in conferenza stampa che ancora la documentazione non e completa: “Non tutte le carte che abbiamo richiesto ci sono state consegnate solamente una parte della documentazione che abbiamo richiesto è stata inoltrata. La situazione aggiornata del numero di documenti in nostro possesso la conoscono gli avvocati che stanno seguendo questo aspetto dell’operazione, ma posso dire che ancora non tutte le carte richieste sono state trasmesse“.

VIDEO Palermo, la conferenza integrale dell’imprenditore Dario Mirri: “Ho fatto questo per amore”

Il quotidiano sopracitato pone dei quesiti: “Una situazione che si ripete ogni volta, di trattativa in trattativa. E non si riesce a capire il motivo: cosa c’è da nascondere nei conti rosanero? C’è una situazione ancora più grave di quelle raccontate ed emerse nel corso degli ultimi mesi? Chiunque nel corso degli ultimi anni si sia avvicinato alla società di viale del Fante per conoscere nel dettaglio tutto quello che compare sui libri contabili della società non ha avuto accesso ai documenti completi“. Che lo stato delle cose non sia roseo è chiaro a tutti, ma non riuscire a quantificare l’ammontare dei debiti in maniera certa è una condizione troppo limitativa e penalizzante per chi vuole investire nel club rosanero

VIDEO Palermo, le dichiarazioni rilasciate da Mirri in conferenza stampa

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto-Londra - 2 anni fa

    magari si potrebbe scoprire dove siano finiti tanti fondi, come siano stati impegnati e perche’… Comunque, non vedo il problema visto che la De Angeli, come direttore amministrativo, dovrebbe avere tutto in mano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy