Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

PALERMO

Palermo: Fella, che numeri in C! L’ex Avellino offre gol e soluzioni a Filippi

Palermo: Fella, che numeri in C! L’ex Avellino offre gol e soluzioni a Filippi

Giuseppe Fella, per carisma, cifra tecnica ed esperienza in categoria, può costituire un vero valore aggiunto in seno al roster offensivo del Palermo di Giacomo Filippi chiamato a recitare un ruolo da protagonista nel prossimo campionato di Serie C

⚽️

La priorità del calciomercato del Palermo, dopo aver ceduto Lorenzo Lucca al Pisa per 2,2 milioni di euro più bonus, era quella di sostituire adeguatamente il classe 2000 esploso proprio nel capoluogo siciliano e autore di 13 gol in 27 presenze.

Per sopperire all'assenza dell'attaccante nativo di Moncalieri, è arrivato da poco in Sicilia Matteo Brunori, centravanti di manovra proveniente dalla Juventus Under 23, ma un altro rinforzo di spessore del reparto offensivo della compagine di Giacomo Filippi è certamente il duttile ed esperto Giuseppe Fella, seconda punta, all'occorenza trequartista, il cui cartellino è di proprietà dalla Salernitana.

Classe 1993, Fella ha iniziato la carriera nelle giovanili della Cavese, cominciando poi un lungo girovagare per la Lega Pro fino alla stagione 2016-17, quando dopo un'annata deludente in forza al Catanzaro, decide di ripartire dalla Serie D con la Nocerina, ritrovando continuità di impiego e collezionando 27 presenze condite da 5 gol e 3 assist. A fine anno torna nella società in cui aveva iniziato, la Cavese, sempre in Serie D. Con i campani ha disputato 34 partite, tra regular season e playoff, siglando 13 reti e conquistando la promozione in Serie C.

Fella viene quindi confermato anche per la stagione successiva, risultando a fine campionato il miglior marcatore della squadra con 10 reti contribuendo in maniera sostanziale al raggiungimento dell'undicesimo posto che è valso la salvezza per il club

L'ultimo campionato disputato con la Cavese risulta una sorta di trampolino di lancio per l'attaccante di Salerno, annata in cui dimostra la sua duttilità e l'abilità nell'interpretare tutti i ruoli dalla cintola in su, adattandosi diverse volte come mezzala, oltre ad esprimersi nel suo ruolo naturale, macinando chilometri sulle fasce all'occorrenza, ruotando in base alle esigenze del tecnico Giacomo Modica. Nell'estate 2019 approda al Monopoli, dove disputa la migliore stagione della sua carriera in termini realizzativi con 17 gol e 3 assist in 28 presenze, conquistando il terzo posto ai playoff, con i pugliesi eliminati agli ottavi di finale.

L'annata esaltante con il Monopoli attira l'attenzione della Salernitana,  club militante in Serie B, che lo acquista nel settembre 2020 girandolo in prestito all'Avellino di mister Piero Braglia. Nella squadra campana ricopre il ruolo di seconda punta nel 3-5-2 del tecnico nativo di Grosseto, spesso collocandosi anche nella posizione di trequartista quando l'assetto tattico veniva mutato in corso d'opera. Con l'Avellino, Fella approda nuovamente ai playoff, eliminando il Palermo nella fase nazionale ma concludendo il percorso con il Padova in semifinale. In totale con i Lupi colleziona 39 presenze condite da 9 gol e 2 assist

L'estate successiva torna alla Salernitana neopromossa in Serie A, tentando di guadagnarsi la permanenza nella massima serie, senza però riuscire a convincere il tecnico Fabrizio Castori durante il ritiro estivo. A luglio raggiunge quindi l'accordo con il Palermo, mettendosi a disposizione di Giacomo Filippi. Per l'allenatore originario di Partinico, Giuseppe Fella rappresenta una preziosa risorsa da utilizzare nel suo mutevole 3-4-2-1, potendo agire da trequartista in coppia con Roberto Floriano o Andrea Silipo alle spalle di Matteo Brunori o Edoardo Soleri, o in alternativa ricoprendo il ruolo di seconda punta in un 3-4-1-2 o in un 3-5-2. 

In relazione alle ambizioni del Palermo, Fella rappresenta indubbiamente un ottimo innesto per la categoria, un elemento in grado di implementare cifra tecnica, tasso di esperienza e carisma in dote alla rosa attuale che ha come obiettivo la promozione in Serie B. Il calciatore di Salerno ha infatti accumulato ben 162 presenze in totale in Serie C, siglando 45 gol e 15 assist. Numeri esplicativi ed inequivocabili, dati che attestano valore e peso specifico del calciatore in un campionato in cui ha tutte le carte in regola per spostare gli equilibri. Una volta raggiunta la condizione atletica ideale e perfezionata l'intesa con i compagni, l'ex Avellino potrà certamente fornire un contributo prezioso alle sorti della compagine guidata da Giacomo Filippi,

tutte le notizie di