Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

pressroom

Palermo, contro il Foggia di Zeman arrivano 3 punti d’oro: l’analisi di Filippi

Palermo, contro il Foggia di Zeman arrivano 3 punti d’oro: l’analisi di Filippi

Il Palermo vince e convince: i rosa di mister Filippi battono il Foggia al "Renzo Barbera" e conquistano 3 punti d'oro

⚽️

Tre a zero. È questo il risultato finale maturato ieri pomeriggio allo Stadio "Renzo Barbera" nella sfida contro gli uomini di Zdeněk Zeman, valevole per l'ottava giornata del campionato di Serie C-Girone C. Coeso, intenso e brillante, il Palermo di mister Giacomo Filippi si impone nettamente su un Foggia audace ma fin troppo fragile in fase difensiva.

"La prestazione è stata buona, siamo stati sempre alti e attenti. Abbiamo lavorato con lo staff per dare serenità e equilibrio ai ragazzi, cercando di eliminare qualche blocco mentale che a volte è capitato nelle scorse gare. Classifica? Siamo soltanto all'ottava e che bisogna pensare partita dopo partita, più in là potremo iniziare a fare i calcoli. Giocare contro il Foggia di Zeman dà sempre un effetto particolare visto che per me il mister rimane un grande allenatore e una persona coerente. Un tecnico che ha dato un cambio generazionale. Dobbiamo sempre essere equilibrati sia durante le prestazioni positive che nel momento in cui sono negative. Dobbiamo dare continuità al lavoro quotidiano", ha dichiarato l'allenatore rosanero nella consueta conferenza stampa post-gara.

Con l'importantissima vittoria conquistata ai danni dei pugliesi, la squadra di Filippi ha fatto un bel balzo in avanti in classifica, passando dalla decima posizione al terzo posto: "Dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo senza fare calcoli. Vincere contro una squadra come il Foggia ha sempre un sapore diverso, parliamo di una compagine che lotterà fino alla fine per le prime posizioni. La nostra è una squadra giovane come formazione e lavora insieme da poco tempo, oggi hanno giocato tutti in modo strepitoso. Questo vuole dire che tutti si comportano da protagonisti", ha proseguito il coach originario di Partinico.

Una prestazione degna di nota. I rosanero, protagonisti di una gara bella, pulita e d'impatto, hanno vinto e convinto: "Mi è piaciuto tutto il contesto. Davanti siamo stati incisivi mentre dietro abbiamo tenuto la squadra alta con i centrocampisti bravi a fare da termometro, anche gli esterni hanno lavorato bene sulle linee di passaggio del Foggia. La nostra è una squadra giovane come formazione e lavora insieme da poco tempo, oggi hanno giocato tutti in modo strepitoso. Questo vuole dire che tutti si comportano da protagonisti. Cartellini gialli? Siamo stati poco lucidi soprattutto con Luperini e Dall'Oglio, poi anche con Marconi vista la sua esperienza. cercheremo di lavorarci per evitare questi episodi. Doda? per me è un titolare ma è un ragazzo, un calciatore di prospettiva che ha un motore per questa e per altre categorie. Sta facendo bene quindi non vedo alcuna concorrenza con Almici visto che quest'ultimo non sta bene e stiamo cercando di recuperarlo. Odjer? Ha giocato un'ottima partita come tutti i sedici che sono andati in campo, anche contro il Campobasso aveva offerto una buona prestazione macchiata da un'espulsione non troppo limpida", ha concluso mister Filippi.

 

tutte le notizie di