Palermo-Brescia, Cellino: “Non è la partita della vita, triste per i guai dei rosanero. Zamparini? Impossibile giudicare…”

Palermo-Brescia, Cellino: “Non è la partita della vita, triste per i guai dei rosanero. Zamparini? Impossibile giudicare…”

Il patron delle Rondinelle, Massimo Cellino, presenta il big match di Serie B tra Palermo e Brescia che andrà in scena stasera

Il risultato conta tanto, ma non è la partita della vita. Piuttosto sono triste, leggo dei guai del Palermo e non mi va di dare pareri: sono troppo legato ai ricordi

Massimo Cellino presenta con queste parole, intervistato da La Gazzetta dello Sport, il big match valevole per la testa del campionato di Serie B tra Palermo e Brescia che avrà luogo questa sera allo Stadio “Renzo Barbera” alle ore 21:00. Il patron delle Rondinelle, nel corso del proprio intervento al noto quotidiano sportivo nazionale, ha poi datato con precisione i ricordi che, in qualche modo, lo legano alla piazza rosanero e all’ex patron del club di Viale del Fante Maurizio Zamparini. Di seguito un estratto delle dichiarazioni rilasciate dall’ex presidente del Cagliari.

Nel 2004 conquistai la Serie A con il Cagliari proprio insieme ai rosanero. Era una Serie B spettacolare, con 24 squadre e il nostro calcio stava per entrare in una fase delicatissima. E in quegli anni difficili mi sono ritrovato spesso al fianco di Maurizio Zamparini in tante battaglie di Lega. Ora non so cosa sia accaduto, non sento Maurizio da tempo. Da fuori è impossibile giudicare il perché di questa situazione di grande incertezza“.

Clicca qui per il secondo estratto dell’intervista al patron dei biancazzurri(Palermo-Brescia, Cellino: “Donnarumma il colpo migliore, questa B è speciale. Balotelli? Per lui porte aperte se…”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy