Palermo-Bisceglie, tre punti per risalire: la ricetta di Boscaglia per battere i pugliesi

Tutto pronto per Palermo-Bisceglie: fischio di inizio alle 14.30 allo Stadio “Renzo Barbera”

palermo

Alla ricerca di una vittoria che manca dallo scorso 9 gennaio.

Alle ore 14.30, allo Stadio “Renzo Barbera, il Palermo sfiderà il Bisceglie per la gara valida per la ventiquattresima giornata del campionato di Serie C-Girone C, la quinta del girone di ritorno. Dopo la deludente e scoraggiante sconfitta contro l’Avellino, la compagine siciliana torna in campo con l’obiettivo di evitare un ennesimo passo falso.

Un faccia a faccia contro la stessa formazione che lo scorso ottobre ha aperto ufficialmente la prima crisi stagionale dei rosanero: “Noi dobbiamo vincere, non possiamo pensare a cosa mi aspetto. Dobbiamo andare in campo per macinare l’avversario. Non ci interessano i numeri. Servono i tre punti, non voglio sentire parlare di situazioni negative, di gol che non si fanno, di gol subiti per un episodio. Abbiamo i mezzi e le potenzialità per uscire da questo momento. Il Palermo domani deve avere la faccia incazzata e arrabbiata. Abbiamo motivi per essere arrabbiati, dobbiamo andare in campo con un veleno addosso che non si è ancora visto”, ha dichiarato Roberto Boscaglia nel corso della consueta conferenza stampa pre-gara.

Palermo e Bisceglie non stanno vivendo il loro momento migliore della stagione. La classifica parla chiaro: i rosanero sono undicesimi con 27 punti, i nerazzurri, invece, sedicesimi  a quota 17 punti: “La mancanza di risultati crea fastidio ma se lavori e capisci che il risultato non viene per alcuni episodi, questo ci deve dare sicurezza. Dobbiamo limitare le situazioni negative. Bisogna saper tenere un certo peso di responsabilità sulle spalle. Dobbiamo superare questo step. La contestazione dei tifosi? Posso garantire che stiamo mettendo tutti noi stessi, il cuore e l’anima. Non devono dubitare della nostra volontà di fare bene. Stiamo mettendo la nostra grande professionalità. Non stiamo lasciando nulla al caso. Noi non siamo questi e la squadra lo dimostrerà”, ha spiegato l’allenatore originario di Gela.

Al cospetto della compagine pugliese, Boscaglia e il suo staff dovranno fare a meno ancora una volta di Alberto Almici, Moises Odjer e Masimiliano Doda: “Almici? Ha avuto un piccolo problema, preferiamo farlo lavorare. Tornerà a disposizione la prossima settimana. Odjer è ancora fuori, di Doda sapete. Cambi di formazione? Abbiamo fatto girare tutti dall’inizio, non abbiamo il paraocchi. È normale che ci sono giocatori più utilizzati. Stiamo valutando tutte le soluzioni per migliorare la classifica. Nelle ultime partite la squadra ha cercato di fare il massimo, ma siamo usciti dal campo con meno di quello che meritavamo”, ha concluso il tecnico rosanero.

La sfida contro il Bisceglie costituisce uno snodo cruciale della stagione non soltanto in termini di classifica, ma anche e soprattutto sul piano morale. Riportare entusiasmo e morale ad una piazza insoddisfatta dai numeri e dalle prestazioni sconfortanti della squadra è ciò che più conta in questo delicato momento della stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy