Palermo: arresti domiciliari per Maurizio Zamparini, accolto il ricorso della Procura

Palermo: arresti domiciliari per Maurizio Zamparini, accolto il ricorso della Procura

Il patron rosanero era stato accusato di riciclaggio e autoriciclaggio

Arresti domiciliari per il patron rosanero Maurizio Zamparini.

Il tribunale del Riesame di Palermo, dopo aver accolto il ricorso da parte della Procura, ha imposto all’attuale proprietario ed ex presidente rosanero gli arresti domiciliari. Zamparini era stato accusato di riciclaggio e autoriciclaggio, bisogna però sottolineare che il provvedimento non sarà definitivo e di conseguenza esecutivo fino alla pronuncia in Cassazione. L’inchiesta è gestita dai pm Dario Scaletta e Francesca Dessi‘, dall’aggiunto Salvo de Luca e dal procuratore Francesco Lo Voi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy