Palermo-Arkus Network, Albanese: “Tutto sul ruolo di Sicindustria nella trattativa. Io vice-presidente? La verità…”

Palermo-Arkus Network, Albanese: “Tutto sul ruolo di Sicindustria nella trattativa. Io vice-presidente? La verità…”

Le dichiarazioni rilasciate dal presidente di Sicindustria: “Un gruppo di imprenditori ha manifestato ai nuovi acquirenti la voglia di entrare nel capitale”

Parola ad Alessandro Albanese.

Sono ore decisive per il passaggio delle quote del Palermo Calcio ad Arkus Network, società italiana leader nel settore del turismo di lusso. Dopo l’ufficialità attesa tra oggi e domani, sarà il momento di scoprire il nuovo consiglio di amministrazione: chi sembrava potesse ricoprire il ruolo di vice-presidente del Palermo è proprio il presidente di Sicindustria che, intervenuto ai microfoni di Trm nel corso della trasmissione ‘Zona Vostra’, si è espresso a tal proposito.

“Io vice-presidente? Assolutamente no, non farò il vice-presidente. Da quello che so la firma non c’è ancora stata, ma dovrebbe essere questione di ore, di giorni. Io non ho un rapporto tale da poter o dover chiedere, però se fosse già arrivata la firma ci sarebbe stato un comunicato. La trattativa, comunque, mi sembra ben incanalata verso la chiusura, anche se immagino che un contratto da 50 milioni di euro circa vada studiato e attenzionato nei minimi dettagli”, sono state le sue parole.

NORME FEDERALI – “Entro trenta giorni dalla firma bisognerà presentare l’evidenza fondi alla Federazione per iscriversi al campionato e la fideiussione deve essere pari al valore medio degli ultimi 3 anni che per il Palermo si aggira intorno ai 60 milioni? Si, corretto. Queste sono norme federali che riguardano tutti, non nella fattispecie la Sporting o l’Arkus. Sono regole che riguardano tutti, e bisogna dare una referenza fondi e soprattutto una referenza da parte di una banca, o far vedere i fondi. Sono norme federali, ma un po’ è anche la prassi di altri tipi di imprese, specie se vai a rilevare un’impresa con debiti da coprire”.

SICINDUSTRIA – “Il mio ruolo in questa trattativa? Sicindustria non c’entra completamente niente con la trattativa, noi promuoviamo gli interessi delle imprese, e tra quelle iscritte c’è anche il Palermo Calcio, pertanto ci siamo adoperati, come Sicindustria, per dare una sorta di supporto al Palermo Calcio. Così poi ho avuto l’opportunità di dialogare con i vertici di Arkus e della Sporting. Noi, quindi, non verremo coinvolti ma c’è un gruppo di imprenditori che ha manifestato anche ai nuovi acquirenti la voglia di entrare nel capitale, una volta completato l’iter di acquisizione, con un importo minimo o rispetto al capitale complessivo. Sono circa 10-15 tra imprenditori e professionisti che hanno manifestato questa intenzione, che è stata accolta molto bene. L’importo minimo di cui parliamo è circa un milione e mezzo, è un modo per dare una testimonianza di vicinanza”, ha concluso Albanese.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy