Palermo, Albanese: “Il club non ritornerà a Zamparini. Arkus resta anche in C? Rispondo così”

Palermo, Albanese: “Il club non ritornerà a Zamparini. Arkus resta anche in C? Rispondo così”

Le dichiarazioni rilasciate dal presidente del Palermo, Alessandro Albanese, a due giorni dall’udienza presso la Corte Federale d’Appello

Il destino del Palermo Calcio è ancora appeso ad un filo.

Mercoledì pomeriggio, la Corte Federale d’Appello esaminerà nella Capitale il ricorso presentato dalla società rosanero contro la sentenza di primo grado del Tribunale Federale Nazionale della FiGC che, lo scorso 13 maggio, ha decretato la retrocessione in Serie C dello stesso club di Viale del Fante per presunti illeciti amministrativi.

In attesa dell’udienza, si è espresso il presidente del Palermo, Alessandro Albanese, che intervenuto ai microfoni di Trm nel corso della trasmissione ‘Zona Vostra’, è tornato della Arkus Network, escludendo la possibilità di un ritorno di Maurizio Zamparini: “Qualsiasi cosa accada il Palermo non ritornerà tra le sue mani, ci attrezzeremo in modo competente in qualsiasi serie”.

“Come detto precedentemente sono situazioni differenti, quello che ci auspichiamo è vedere di nuovo lo stadio pieno di tifosi perché Palermo merita tanto – ha proseguito -. Arkus resta anche in C? Dal punto di vista contrattuale non entro perché non ne ho la facoltà, posso dire che la cosa che può cambiare è solo il piano industriale perché le regole della Lega C sono differenti da quelle di B. Primavera? Ci ha dato sempre grandissime soddisfazioni sportive e quindi voglio fare i complimenti alla squadra guidata da Scurto che ha ottenuto la salvezza. Nuovo stadio? Nei piani c’è la costruzione di un nuovo centro sportivo, abbiamo anche delle idee su cosa realizzare nell’area nei pressi del ‘barbera’ , prima campo nomadi. Sarebbe davvero entusiasmante creare una sorte di città dello Sport – ha concluso Albanese -“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy