Palazzi: “Bisogna trovare la giusta continuità, a inizio stagione il nostro obiettivo era un altro”

Le parole del centrocampista rosanero in vista del termine della stagione

Palazzi

Andrea Palazzi analizza la stagione del Palermo.

Il centrocampista rosanero nella stagione in corso ha giocato sia da centrocampista che da difensore centrale, un ruolo che ha scoperto in questa stagione e che non gli dispiace per nulla. L’ex Monza, nel corso dell’intervista concessa a Siamo Aquile in onda su Trm, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni.

“Sono centrocampista da sempre ed è il ruolo che penso di poter far meglio, poi da quest’anno ho scoperto anche questa nuova posizione in campo che ammetto mi sta piacendo molto. Penso che giocando dietro posso aiutare la squadra nell’impostazione, poi a 3 o a 4 mi cambia davvero poco. Non ho preferenze, faccio quello che mi dice il mister e cerco di dare sempre il massimo in ogni partita. Cambio in panchina? Con Boscaglia il bilancio non è stato positivissimo in termini di risultati, ci aspettavamo di stare in una posizione diversa di classifica ma non so spiegare cosa sia andato storto. Adesso cerchiamo di seguire mister Filippi, bisogna trovare la giusta continuità in queste ultime giornate di campionato. L’esserci fermati non è un bene, ci dispiace per il Monopoli e sappiamo che stanno passando un momento difficile. Adesso ci sono 7 partite in 28 giorni, bisogna dare il massimo. Play off? La posizione di classifica bassa non aiuterà, ma bisogna cercare di vincere più punti possibili; adesso dobbiamo contare che siamo decimi e finire questo campionato. Ci aspettavamo una classifica diversa, non siamo riusciti a scalare le posizioni. Serve recuperare i punti persi in campionato facendo bene nelle ultime sette. Avremmo voluto fare un campionato di vertice o comunque provare a giocarcela, ci dispiace non esserci riusciti perchè abbiamo dimostrato di poter dare fastidio a tutti. Obiettivo? Se siamo noni o decimi vuole dire che ci siamo meritati questo, vedremo all’ultima giornata dove arriveremo. In tante partite abbiamo deluso, non so se Foggia sia stato lo schiaffo più grande. Più punti fuori che in casa? Non saprei il motivo, sappiamo che il Barbera deve essere un valore aggiunto per noi e speriamo che nei play-off risulti decisivo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy