Morrone: “Nel Palermo sarà determinante Jajalo, il Cosenza punta sul gruppo. Tifosi? L’importante è ripartire”

Morrone: “Nel Palermo sarà determinante Jajalo, il Cosenza punta sul gruppo. Tifosi? L’importante è ripartire”

L’intervista al doppio ex della sfida tra Cosenza e Palermo, Stefano Morrone, che presenta la gara tra rossoblu e rosanero

In quel di Cosenza è nato e cresciuto a livello calcistico, mentre a Palermo è stato uno dei protagonisti dell’inizio dell’era Zamparini, dando il proprio contributo anche nel corso del primo anno di Serie A con Guidolin in panchina.

Il match valevole per la trentesima giornata del torneo di Serie B che andrà in scena sabato pomeriggio tra Cosenza e Palermo è quasi “la partita del cuore” per Stefano Morrone, il quale vanta 65 presenze in maglia rosanero (collezionate in due diverse esperienze nelle stagioni 2002-2003 e 2004-2005) e cinque reti, tutte siglate nella cornice del campionato cadetto.

L’ex centrocampista della formazione siciliana, oggi allenatore, ha presentato con le seguenti dichiarazioni il match tra le due squadre sopracitate, intervistato da Il Giornale di Sicilia, soffermandosi anche sull’attuale situazione societaria che ruota attorno al club di Viale del Fante, con un occhio pure al rapporto con la tifoseria palermitana.

Il Palermo, invece, come lo ha visto dopo la delusione della passata stagione?
È lì in alto e l’importante è rimanerci fino alla fine, intanto. Poi è normale che le difficoltà provenienti dall’esterno possano influire, ma certe cose vanno vissute da dentro, non è semplice. Nonostante tutti questi problemi, però, la squadra sta facendo bene. Se si trovano lassù vuol dire che tutti stanno facendo un ottimo lavoro“.

Il legame tra i rosa e la piazza palermitana, rispetto ai suoi anni di militanza nel Palermo, non è nemmeno paragonabile.
È un peccato, perché dopo tanti anni belli è giunto un momento particolare. Con l’affetto che questa città prova nei confronti della squadra per recuperare il rapporto serve veramente poco. È un momento di passaggio, tante società lo vivono, ma l’importante è ripartire“.

Tra Cosenza e Palermo, quale giocatore può risultare determinante?
Nel Palermo sicuramente Jajalo, è una pedina importante e lo sta dimostrando. Il Cosenza invece ha una solidità di squadra tale da poter dire che il suo vero punto di forza sia il gruppo, più che un singolo“.

Clicca qui per la prima parte dell’intervista: (Morrone: “Palermo, contro il Cosenza sarà dura. Il Marulla si farà sentire, sarà gara aperta”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy