Marino: “Ecco il modulo che preferisco, il mio è un calcio propositivo. Chi rimarrà dovrà dare tutto per la maglia”

Marino: “Ecco il modulo che preferisco, il mio è un calcio propositivo. Chi rimarrà dovrà dare tutto per la maglia”

Le dichiarazioni live in conferenza stampa del nuovo tecnico del Palermo: “Giocheremo sempre per vincere, ma preferisco un 4-4 ad uno 0-0”

E’ ufficiale: il Palermo riparte da Pasquale Marino.

Dopo l’incontro andato in scena ieri pomeriggio tra il coach originario di Marsala e il direttore generale Fabrizio Lucchesi, il tecnico ha firmato un contratto che lo legherà alla società di viale del Fante fino al 30 giugno 2021.

“Da chi ripartire? La mia idea di calcio è sempre la stessa, il mio deve essere un calcio propositivo. Quando analizzeremo tutto l’organico decideremo, bisogna anche capire la voglia di chi rimarrà. Deve esserci senso di appartenenza e volontà, nessuno deve fare una cortesia al Palermo – ha dichiarato il nuovo allenatore del Palermo -. Chi rimarrà dovrà dare tutto per la maglia, perché quella che indossano è una maglia importante. Giocheremo sempre per vincere, però quello che voglio dire è che preferisco un 4-4 ad uno 0-0. Il calcio è emozione, per me è importante giocare. Guardo gli avversari cercando i punti deboli che ogni sistema di gioco può avere, sicuramente come mentalità non ho cercato di affrontare qualsiasi tipo di avversario pensando di non farlo giocare. La mia voglia è sempre quella di giocare con tre attaccanti, per quanto riguarda il possesso palla mi piace farlo ma deve essere concreto. Il 4-3-3 copre meglio gli spazi, anche se io ho giocato spesso anche con il 3-4-3. A me piace tanto utilizzare questo sistema di gioco”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy