Lucchesi: “Progetti futuri? Nuovo stadio e settore giovanile con più siciliani”

Lucchesi: “Progetti futuri? Nuovo stadio e settore giovanile con più siciliani”

Il direttore generale dei rosanero ha parlato del futuro del club

Il Palermo è pronto per ripartire.

Nella giornata di ieri la Corte Federale d’Appello ha ribaltato la sentenza del Tribunale Federale Nazionale, salvando i rosanero dalla retrocessione in Serie C ma penalizzandoli di venti punti per la stagione corrente: i rosa l’anno prossimo resteranno dunque in Serie B ma non avranno la possibilità di giocare i playoff e conquistare la promozione in Serie A.

A commentare la decisione della Corte e a parlare dei progetti futuri del club è intervento Fabrizio Lucchesi, direttore generale del Palermo, che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni nel corso del programma “La Partita sul 13“: “Palermo come l’Atalanta? Fare questo paragone non è facile. Bergamo ha il vantaggio di avere una proprietà che va avanti da molto, noi in 30 anni abbiamo avuto tre fallimenti. La nostra è una grande città, quella è una realtà di provincia. È giusto paragonare i modelli: l’Atalanta fa impresa, investendo sul settore giovanile e sulla crescita. È un modello vincente, ma non facilmente replicabile. Stadio? Stiamo riflettendo, il ‘Barbera’ ha una serie di problematiche gestionali da sistemare. Ha un fascino tutto suo e una bella posizione. A Palermo serve senza dubbio un centro sportivo per poter lavorare. Parlare di futuro senza un campo ed una struttura diventa impossibile. È una priorità, ma non vogliamo mettere troppa carne al fuoco. Dobbiamo pensare al campo e a voltare pagina dalla vecchia proprietà, poi valuteremo. Qualunque progetto non può prescindere dal vivaio: il settore giovanile lo immagino con più siciliani, dobbiamo valorizzare il territorio. Ci vogliono anche strutture e formatori qualificati“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy