Lucchesi: “Il calciomercato del Palermo? Spiego la strategia. La verità sull’addio a Sicignano…”

Lucchesi: “Il calciomercato del Palermo? Spiego la strategia. La verità sull’addio a Sicignano…”

Le dichiarazioni rilasciate dal dg Fabrizio Lucchesi subito dopo l’incontro tenutosi al Renzo Barbera con il presidente del Palermo, Alessandro Albanese, e direttore finanziario di Arkus Network, Salvatore Tuttolomondo

Il Palermo è pronto a ripartire.

Nella giornata di oggi, presso lo stadio Renzo Barbera, si è tenuto un incontro tra il presidente del Palermo, Alessandro Albanese, il direttore generale Fabrizio Lucchesi e Salvatore Tuttolomondo, direttore finanziario di Arkus Network. I tre uomini di spicco della società, insieme a parte del team di legali che cura gli interessi del club, hanno definito e riepilogato le strategie per il futuro, stilando nel dettaglio il piano di azione finalizzato al completamento della pratica di iscrizione al prossimo campionato di serie B.

Al termine dell’incontro il dg dei rosanero ha parlato ai cronisti presenti, delineando le linee guida per il calciomercato e il ritiro estivo e commentando l’addio di Vincenzo Sicignano, che non farà parte dello staff tecnico di Pasquale Marino.

Queste le sue dichiarazioni raccolte dalla redazione di Mediagol.it:

In questo momento abbiamo 31 giocatori sotto contratto e non possiamo permetterci di arrivare a 40 giocatori, già fare uscire certi giocatori non è facile per motivi che tutti sapete. Non possiamo farci prendere per il collo, c’è una lista e dobbiamo restare all’interno di certi parametri. Marino è sereno, serve pazienza. I giocatori che stanno rientrando dal prestito? Quelli che non riteniamo funzionali al progetto e non di grande prospettiva, ci attiveremo subito per mandarli a giocare, bisogna fare delle scelte. Gli altri li porteremo in ritiro per vedere il livello di prontezza. Per aiutarli nella loro maturazione valuteremo dopo il ritiro se conviene tenerli qui o mandarli a giocare. Amichevole con la SPAL? Abbiamo la data della partita, l’agenzia non ha ancora siglato il contratto con il club di Ferrara. Se per qualche motivo dovremmo cambiare data o luogo, sarà comunque una partita importante contro una squadra di serie A o una straniera di primo livello. Sicignano? L’ho ringraziato per quello che ha fatto, l’impegno e l’affetto che lui stesso ha affermato di ricevere. Prima di lui c’era Paleari e ancor prima Zangara. Quando si cambia allenatore molto spesso si cambiano anche gli uomini dello staff tecnico, arriverà un uomo di reciproca fiducia tra la società e Marino, una persona con cui lui è abituato a lavorare. Tutto lo staff sarà ufficializzato e comunicato entro la fine del mese“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy