Lucchesi: “Ho già scelto i nuovi profili per il settore giovanile. Calciomercato? Non prendo in giro la gente…”

Lucchesi: “Ho già scelto i nuovi profili per il settore giovanile. Calciomercato? Non prendo in giro la gente…”

Le dichiarazioni rilasciate dal dg Fabrizio Lucchesi subito dopo l’incontro tenutosi al Renzo Barbera con il presidente del Palermo, Alessandro Albanese, e direttore finanziario di Arkus Network, Salvatore Tuttolomondo

I progetti di Fabrizio Lucchesi.

Al termine della riunione con il presidente Alessandro Albanese e Salvatore Tuttolomondo, direttore finanziario di Arkus Network, fondamentale per discutere le strategie future e definire l’iscrizione al prossimo campionato di serie B, il direttore generale del Palermo è intervenuto ai microfoni dei cronisti presenti allo stadio Renzo Barbera, parlando dei contatti interlocutori con Aladino Valoti, ex ds ancora sotto contratto con il club, della ricostruzione del settore giovanile e delle possibili operazioni di mercato in entrata e in uscita.

Ecco le sue dichiarazioni rilasciate ai microfoni dei cronisti presenti al “Barbera”

Per quanto riguarda Valoti e la risoluzione del suo contratto ci siamo rincorsi un po’ e ci vedremo la prossima settimana. Responsabile del settore giovanile? La mia idea è quella di creare un modello diverso rispetto al passato, più moderno come modulo ed impostazione. Credo di aver trovato quello che farà il responsabile e anche una parte di quelli che faranno parte del progetto a livello organizzativo e tecnico. Per vari motivi bisogna però aspettare qualche giorno. Mercato? Per comprare e vendere bisogna essere in due. Noi avremmo voglia di venderne un po’ e voglia di comprarne altri, ma spesso non troviamo corrispondenza dalle altre parti. Mi spiego meglio: in serie B ci sono squadra che non hanno l’allenatore e sono più indietro di noi. Il mercato non è partito, storicamente la settimana che precede l’iscrizione ai campionati è molto morbida in termini di operazioni. Noi siamo molto avanti e non è il nostro caso. Dobbiamo prima partire dalle dismissioni per capire come i nostri quadri si sistemeranno, con Marino la sintonia è totale e siamo in contatto quotidiano. Le nostre idee le abbiamo, ne stiamo parlando. Noi siamo pronti, ma credo che inizieremo a lavorare tra due settimane. Kragl e Đorđević sono due buoni nomi, ma parlare di nomi è come prendere in giro la gente, e noi vogliamo dire la verità. Ci stiamo preparando, abbiamo le idee chiare“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy