Lucchesi: “Foschi è strepitoso, Palermo è ancora casa sua. Giovedì ci vedremo, il suo futuro…”

Le dichiarazioni del direttore generale rosanero Fabrizio Lucchesi in merito al futuro del direttore sportivo Rino Foschi

Il futuro di Rino Foschi è ancora un rebus.

La nuova proprietà del Palermo, come ha più volte manifestato nei giorni scorsi, vorrebbe che l’attuale direttore rosanero continuasse a ricoprire il medesimo ruolo anche nella prossima stagione. Tuttavia, l’incarico di Rino Foschi, che nei mesi scorsi ha anche ricoperto la carica di presidente a seguito del caos in cui il club di Viale del Fante è piombato a causa della gestione di Sport Capital Group, andrebbe rivisto: il suo raggio d’azione sarebbe ora meramente circoscritto all’ambito della direzione sportiva. Il contratto del dirigente romagnolo scadrà il 30 giugno 2020, ma nel caso di un prolungamento del rapporto anche le basi economiche sarebbero diverse.

Palermo, il futuro è adesso: le priorità di Arkus, nodo allenatore e rebus Foschi. L’agenda di Lucchesi…

Il direttore generale rosanero Fabrizio Lucchesi, intervenuto ai microfoni di gds.it, ha ribadito le volontà della società in merito all’attuale direttore sportivo, rivelando che le notizie riguardanti l’esito dell’incontro tra le parti arriverà in settimana: “Ribadisco che l’intenzione mia e della società è quella di continuare il rapporto con Foschi. Probabilmente giovedì ci vedremo e parleremo di tutto ciò. Rino è uno strepitoso ds, il Palermo è ancora casa sua e non dipende più da noi. Entro quindi sabato verranno prese delle decisioni ufficiali, il Palermo sta cambiando carta d’identità e ovviamente il rinnovamento passa anche da scelte difficili e delicate“.

Palermo, il futuro passa dal ds: la priorità è Foschi, il ritorno di Valoti l’alternativa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy