PRIMO TEMPO

Juve Stabia-Palermo 0-0: gara tosta ed equilibrata, chance per Brunori e pochi rischi

Juve Stabia-Palermo 0-0: gara tosta ed equilibrata, chance per Brunori e pochi rischi

Agonismo ed equilibrio al "Romeo Menti" tra Juve Stabia e Palermo che chiudono in parità il primo tempo

⚽️

Prova di maturità per il Palermo di Giacomo Filippi nel monday night della settima giornata di campionato del girone C di Serie C.

Al "Romeo Menti" la compagine rosanero misura le sue ambizioni di vertice contro la Juve Stabia guidata da Walter Alfredo Novellino.

Filippi conferma il 3-4-2-1 e cerca il primo successo esterno della stagione su un campo decisamente ostico, al cospetto di un avversario di comprovato spessore in categoria. Pelagotti tra i pali, Buttaro, Marconi e Perrotta a formare il terzetto difensivo, Doda e Valente esterni alti con De Rose e Dall'Oglio interni in zona nevralgica. Silipo e Fella coppia di trequartisti a supporto di Brunori.

Avvio all'insegna della personalità con Brunori  che spaventa la difesa di casa imbeccato  da un lancio di Marconi: la sua conclusione mancina si perde alta sopra la traversa. Silipo sguscia via al diretto marcatore e si guadagna un calcio di punizione che calcia male con il mancino. Valente non sfrutta a dovere un errore in disimpegno della retroguardia campana e alza la mira con il destro dai diciotto metri. De Rose trova ancora  Brunori ma la battuta dell'italobrasiliano non centra il bersaglio.

Palermo alto e corto sul terreno di gioco, ma non sempre preciso in fase di palleggio. Juve Stabia che si accende con un tirocross di Schiavi su cui Altobelli ed Evacuo attivano in ritardo. Dall'Oglio becca un cartellino giallo per un'entrata troppo vigorosa su Rizzo. Stessa sorte sull'altro fronte per Altobelli e Squizzato. Valente ruba la sfera sulla treqyarti offensiva, sterza e calcia secco, ma centrale, con il destro trovando pronto il portiere stabiese.

Panico taglia bene ma svirgola la conclusione graziando Pelagotti.

Nessun sussulto degno di nota fino alla chiusura di frazione, le squadre chiudono un primo tempo equilibrato in parità.