Jajalo: “Non mi sento un eroe, rinuncerei a qualsiasi cosa pur di andare in Serie A”

Jajalo: “Non mi sento un eroe, rinuncerei a qualsiasi cosa pur di andare in Serie A”

“Dopo il pareggio con lo Spezia sembravamo destinati ai playoff, adesso quando mancano novanta minuti, tutto è possibile. Mi vengono i brividi”

Non mi sento un eroe“.

Esordisce così Mato Jajalo nella lunga intervista concessa a Il Corriere dello Sport. Il centrocampista bosniaco in questa stagione ha avuto un altissimo rendimento, contribuendo in maniera assidua e determinante alla causa rosanero. Il classe 1988, che fin qui a totalizzato 141 presenze con la maglia del Palermo (due in meno rispetto al mito Vycpalek) ha poi parlato della corsa alla promozione in Serie A: “Rinuncerei a qualsiasi conquista personale pur di raggiungere sabato la serie A, dopo una stagione di sacrifici. Ormai, mi conoscete, prima vengono gli obiettivi di squadra. Se poi, arriva la A, sarà un ricordo, che insieme ad altre soddisfazioni, porterò per tutta la vita. Dopo il pareggio con lo Spezia sembravamo destinati ai playoff, adesso quando mancano novanta minuti, tutto è possibile. Mi vengono i brividi. E’ questo il bello del calcio, guardate cosa è successo in C con l’Entella e il Piacenza. Dunque, concentrati sul Cittadella, senza farsi condizionare dal risultato di Lecce. Sapremo poi se possiamo finalmente aprire le feste o se dobbiamo rimboccarci le maniche per gli spareggi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy