Godeas fa i complimenti a Tedino: “Preparatissimo, lavoro eccezionale. Coronado? Che qualità!”. E sulla B…

Godeas fa i complimenti a Tedino: “Preparatissimo, lavoro eccezionale. Coronado? Che qualità!”. E sulla B…

L’ex attaccante rosanero Denis Godeas, all’indomani della vittoria del Palermo al San Nicola contro il Bari, si complimenta con il gruppo e con Tedino, capace di creare un gruppo solido nonostante le assenze

Una larga vittoria allo stadio San Nicola di Bari che regala il primato ai rosanero, una domenica da ricordare per Coronado e compagni.

Tre reti che inguaiano i galletti, ma fanno volare i rosa al primo posto in classifica, a più due dalle seconde Parma e Frosinone. Di Rispoli, Trajkovski e del numero 10 brasiliano Coronado le reti dei siciliani che, con il loro calcio propositivo ed aggressivo, raccolgono consensi nel campionato cadetto. Denis Godeas, doppio ex del match di ieri in Puglia, si è complimentato con i rosanero per la vittoria ottenuta al San Nicola, in particolare con il tecnico Bruno Tedino capace di creare un gruppo vincente ed affiatato: “Delle assenze non se n’è accorto nessuno. Il Palermo ha dominato il Bari. I rosanero hanno controllato il match nel primo tempo e si sono presi i 3 punti nella ripresa. Molto del merito credo vada a Tedino che si sta dimostrando un allenatore preparatissimo: vivendo in Friuli ho seguito e apprezzato il suo Pordenone. A Palermo sta facendo un lavoro eccezionale, anche in virtù delle tante difficoltà ambientali e dei problemi extracalcio che gravano sulla società. Il gruppo è molto unito: Tedino ha creato qualcosa di molto solido. Al San Nicola cosa ha fatto la differenza? Nel Palermo ha funzionato tutto, nel Bari quasi nulla- sottolinea l’ex attaccante intervistato sulle colonne della Gazzetta dello Sport- . Si sono affrontate due squadre indubbiamente forti, ma mi sembra evidente che i rosanero hanno qualcosa in più, anche a livello di organico: mancava gente di spessore come Nestorovski, Chochev o Jajalo, ma chi ha giocato al loro posto, ha fatto in pieno il proprio dovere. Una vittoria così eclatante, contro un avversario forte come il Bari, in trasferta, davanti a quel pubblico, ovviamente non è casuale“.

Ho visto più volte il Palermo quest’anno, credo che al San Nicola il brasiliano abbia giocato la sua miglior partita, questo a prescindere dal gol fantastico che ha chiuso il match. Mi piace tantissimo. È un ragazzo che ha tanta qualità, è difficile da controllare, accende i tifosi, spacca le partite. Se sta bene fa la differenza. Certo, questa vittoria dice tanto, viene da chiedersi com’è che il Palermo non abbia qualche punto di vantaggio in più sulle inseguitrici, ma sappiamo bene quanto sia dura la B: non ci si può rilassare un attimo- ha proseguito Godeas-. Lo dico per esperienza: il campionato è lungo e insidioso, come lo stesso Palermo ha avuto modo di verificare. La squadra di Tedino è sicuramente tra le favorite, oggi ancora più di ieri dopo la vittoria di Bari, ma guai ad illudersi. Per sbilanciarsi, bisognerà aspettare la primavera, anche perché al di là dell’allungo del Palermo, la classifica resta molto corta“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy