Giovanni Tedesco: “Col ritorno di Rossi è cambiato tutto, Liverani un predestinato. Io sulla panchina del Palermo? Sono pronto”

Giovanni Tedesco: “Col ritorno di Rossi è cambiato tutto, Liverani un predestinato. Io sulla panchina del Palermo? Sono pronto”

“Nell’ultimo periodo mi ero un poco allontanato perché nella vecchia gestione c’era stata qualcosa che non mi era piaciuta a livello personale”

Verso il traguardo.

Ultimi novanta minuti di gioco, poi la Serie B esprimerà tutti i verdetti. Un campionato ancora aperto e una lotta viva per tutte le posizioni. La corsa per il secondo posto in classifica è quella più avvincente con la sfida a distanza tra Lecce e Palermo. I salentini saranno impegnati al Via del Mare contro lo Spezia, mentre i siciliani affornteranno al Barbera il Cittadella. Intervistato da La Repubblica, l’ex centrocampista rosanero, oggi allenatore dei maltesi dell’Hamrum Spartans, Giovanni Tedesco ha parlato della squadra della sua città: “Se ho seguito le vicende rosanero? Le ho sempre seguite da tifoso. Nell’ultimo periodo mi ero un poco allontanato perché nella vecchia gestione c’era stata qualcosa che non mi era piaciuta a livello personale. Con il ritorno di Rossi è cambiato tutto. Stimo Rossi e soprattutto ha risposto alla chiamata del Palermo così come avrei risposto io e come risponderebbero tutti quelli che amano questa squadra. Il Palermo era in difficoltà e lui ha detto sì. Io sarei venuto anche a piedi“.

La sfida nella sfida è quella tra i due tecnici Fabio Liverani e Delio Rossi: “Fabio era un predestinato. Si capiva standogli accanto che sarebbe diventato un bravo allenatore. Inoltre ha fatto la gavetta e gli step necessari perché giocare e fare il tecnico non è la stessa cosa. Anche Rossi conosce bene le qualità di Liverani che era un vero punto di riferimento per tutta la squadra. Rossi ha detto sì al Palermo per riconoscenza e passione. Poteva aspettare qualche altra occasione e invece non ha resistito a quel richiamo che è irresistibile per tutti quelli che sono passati dal Barbera. Il Lecce è avvantaggiato, ma lo Spezia è un’ottima squadra che deve fare punti per i play-off. Per il Palermo nulla è perduto anche se, pure i rosanero hanno un avversario non facile. E poi il calcio non è mai scontato“.

Tedesco, infine, si è soffermato sul cambio di proprietà del Palermo avvenuto nei giorni scorsi: “Sono fiducioso come lo sono tutti i tifosi. Io mi aggrappo a un uomo di calcio come Fabrizio Lucchesi che rappresenta una garanzia. Mi auguro che resti anche Foschi. Io pronto per la panchina rosanero? Certamente. Ho fatto la giusta gavetta, ho lavorato all’estero, ho fatto diverse gare in Europa League. Sono sicuro di potere giocare le mie carte. Ho fatto tutti gli step e ora sono pronto“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy