Giammarva: “Palermo, tutto sul mio addio. I contrasti con la De Angeli? La verità…”

Giammarva: “Palermo, tutto sul mio addio. I contrasti con la De Angeli? La verità…”

Le dichiarazioni rilasciate dall’ex presidente del Palermo: “Spesso l’imprenditore non è un tecnico e non si deve fidare dei consigli…”

“Stare lontano dalla società e dalla tifoseria mi ha creato un grande dispiacere. Così come allontanarmi da Zamparini, una persona buona e generosa”.

Parola di Giovanni Giammarva. L’ormai ex presidente del Palermo – che lo scorso 8 agosto ha scelto a sorpresa di dimettersi, lasciando ufficialmente la carica – è stato intervistato ai microfoni del ‘Giornale di Sicilia’. Alla base dell’addio, si sa, importanti contrasti di gestione con la dirigente amministrativa del club di viale del Fante, nonché consigliere, Daniela De Angeli, oggi nuovo presidente del cda.

“Mi ha reso felice l’affetto della gente, anche con messaggi da persone che incontravo per strada e che non conoscevo. Certo, questo mi fa pensare che avrei potuto dare di più, ma purtroppo non mi è stato concesso – ha dichiarato Giammarva -. I contrasti con la De Angelis? Derivano da una diversa cultura e formazione aziendale. Se mi si affida la responsabilità di dirigere un’azienda, questa deve rispondere alle mie direttive. Il mancato rispetto di questo indispensabile e insostituibile principio, perché non pienamente condiviso da chi deve operare per il bene della società, mi ha costretto a non proseguire il percorso che avevo tracciato, con la conseguenza di lasciare la gestione ad altri. Il bene voluto per la proprietà spesso è il male per l’azienda, invece il bene voluto per l’azienda è sempre il bene per la proprietà. Spesso l’imprenditore non è un tecnico e non si deve fidare dei consigli, a volte avalla alcune operazioni che gli si fanno credere possibili e corrette senza esserlo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy