Giammarva-Mediagol: “Con l’amore si costruisce, con il rancore si distrugge…”

Giammarva-Mediagol: “Con l’amore si costruisce, con il rancore si distrugge…”

Le dicharazioni di Giovanni Giammarva, presidente del Palermo, concessosi in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it

La parola a Giovanni Giammarva.

Il presidente del club rosanero, intervenuto in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it nel corso del format “Lady Mediagol“, ha parlato del suo rapporto con i tifosi, lanciando un messaggio di speranza per il prossimo futuro del club:

Messaggio tifosi che io vorrei dare? Il Palermo è patrimonio della città, su questo non c’è dubbio. Una volta io ho detto: la città di Palermo si chiama Palermo, la società si chiama Palermo e la squadra si chiama Palermo. Allora tutti insieme dobbiamo portare avanti un percorso univoco per ottenere il risultato migliore che ci possa essere senza più rancori, senza più distacchi. Una volta ho detto in un’intervista che con l’amore si costruisce, con il rancore si distrugge. Mettiamo tutti amore su questa città e quindi sulla nostra società e andiamo avanti. Io sono sicuro che si otterranno risultati meravigliosi perché come la città, anche i palermitani sono persone meravigliose e dico una cosa che quando mi è stato proposto di fare il presidente io avevo detto di no. Non mi sentivo di assumere questo ruolo soprattutto per un problema  di visibilità del ruolo stesso. Poi però quando sono iniziate le indagini ho cominciato a leggere tutte le carte mi sono visto tutti bilanci, ho visto tutte le operazioni bancarie ed ho esaminato tutti i bilanci di tutte le società di Serie A per comprendere dove si posizionava il Palermo dal punto di vista economico e patrimoniale rispetto alle altre quando e mi sono reso conto che secondo me non c’era tutto questo problema. Ho detto: ‘No, la città non può perdere questo patrimonio’. L’ho fatto per spirito di servizio per la città. Dove si posiziona? All’incirca a metà, considerando che le prime sei prendono tutto. Vediamo cosa riesco a fare. Pensate a quanto è importante essere tutti insieme e lavorare tutti insieme. D’altronde lamentarsi senza poi agire non ha senso. Allora mettiamoci d’accordo, se le cose non vanno dobbiamo prendere una posizione altrimenti non si aggiusterà mai nulla, non si va avanti“. 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Anna Maria Amaride - 2 anni fa

    Tirando i piedi però si vive meglio al Frosinone deve andare tutto storto

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy