Foschi: “Zamparini non ha lasciato società disastrata. Io presidente-ponte, i nuovi investitori…”

Le dichiarazioni live in conferenza stampa del nuovo presidente del Palermo, Rino Foschi

“Io godo di una stima incredibile da parte del calcio italiano e qualsiasi cosa sono sempre stati a mia disposizione”.

Parola di Rino Foschi. Il nuovo presidente del Palermo, intervenuto questo pomeriggio in conferenza stampa, ha parlato dell’accordo con la famiglia Mirri, che verseranno 2,8 milioni di euro nelle casse del club di viale del Fante, cifra utile al pagamento degli stipendi dei calciatori e che eviteranno la penalizzazione in classifica.

“Non ho paura di nessuno e credo al 100% nel mio lavoro. Non ho avuto dei vantaggi, però mi concedono quella fiducia che mi tengo stretta. Diritto di prelazione per l’acquisizione del Palermo Calcio? Mirri gode di questo in attesa della creazione della nuova cordata. Da tifoso e da impresario ha comprato quattro anni di pubblicità dello Stadio e i Mirri hanno la prelazione per questo gruppo che sta nascendo e che farà il futuro del Palermo – ha dichiarato Foschi -. L’importante è che sia una roba seria, è un gruppo che sta pensando all’acquisizione del club. Mirri sappiamo che non può comprare il club, ma ha permesso che esista questa prelazione per il suddetto gruppo. Al momento sono un presidente-ponte, non è facile in questo momento qui. Sono convinto che riusciremo ad uscirne, Zamparini non ha lasciato una società disastrata. Nuovo gruppo? E’ una società formata da italiani e stranieri, parliamo di una cosa seria”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy