Foschi: “Zamparini non c’entra, le quote sono mie. Inglesi? Hanno creato solo guai”. E su Mirri…

Le dichiarazioni live in conferenza stampa del nuovo presidente del Palermo, Rino Foschi

Rino Foschi commenta gli avvicendamenti che lo hanno condotto a divenire il presidente del Palermo.

Dileguatisi gli inglesi di Sport Capital Group e in attesa di una eventuale ulteriore cessione, l’ex direttore dell’area tecnica rosanero ha assunto la gestione della totalità del pacchetto azionario del club di Viale del Fante, insieme alla nuova amministratrice delegata Daniela De Angeli.

Palermo, il primo giorno di Foschi da “presidente tifoso”: adesso la sfida più difficile…

Il nuovo presidente del Palermo, intervenuto questo pomeriggio in conferenza stampa, ha ribadito che l’ex patron Maurizio Zamparini non ha alcun ruolo all’interno delle ultime vicende:
“La procura deve sapere che Zamparini non c’entra più, sta entrando una società che prenderà le redini del Palermo. Questo gruppo ha creato solo guai e mi hanno bloccato il mercato, sono usciti a testa bassa e richiedono anche dei rimborsi. Zamparini ha ceduto a dei soggetti che si sono impossessati del Palermo, sono stato licenziato perché cercavo degli acquirenti di quote per dare la mano al club. Per descrivere quello che ho vissuto in questi due mesi non ci sono parole. Mirri? Mi hanno dato una mano comprando quattro anni di immagine, deve entrare anche questa nuova società che gli auguro possa ripercorrere le annate di Zamparini. Credo in questo club, ribadisco che le quote sono mie e le sto gestendo. Questo è solo un primo passo, spero che tra un mese ci sia già la nuova società. Non posso dire i nomi della società, sono cose riservate ma reali. Credo nel mio lavoro“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy