Foschi: “Vogliamo salvare il Palermo. Adesso siamo soli ma abbiamo un progetto. Zamparini…”

Le parole del presidente dei rosanero in merito all’attuale situazione del club

Continua il caos legato alla situazione societaria del Palermo.

L’era della Sport Capital Group è terminata con la cessione in toto delle quote del club rosanero ad un gruppo guidato da Daniele De Angeli e Rino Foschi, che è momentaneamente assunto il ruolo di presidente. La vigilia della gara contro il Lecce, valida per la ventisettesima giornata di Serie B, è stata caratterizzata dalla conferenza stampa di Niklas Gunnarsson, che dopo mesi di incertezze è finalmente diventato un nuovo calciatore del Palermo, firmando un contratto fino al 30 giugno del 2020.

Calciomercato Palermo, ufficiale: Gunnarsson è rosanero, i dettagli del contratto

Il difensore norvegese si è presentato ai suoi nuovi tifosi, ed è stato affiancato dal neo presidente del club di Viale del Fante, che ha approfittato dell’occasione per parlare del futuro della sua squadra:

Vogliamo salvare questo Palermo che al momento non è di nessuno, questo non è il mio ruolo ma sto dando tutto me stesso. Mirri fa un lavoro di pubblicità ed è stato avvicinato da questo gruppo che è interessato e ha fatto il primo passo pagando gli stipendi. Sono fiducioso in vista del futuro, io quando ho preso le azioni agli inglesi ero coperto da un gruppo serio che a sua volta ha poi avvicinato Mirri. Siamo soli adesso, ma abbiamo questo progetto che sta per andare in porto. Adesso verrà fuori il nome del gruppo che Mirri conosce bene del quale sarà l’uomo di punta. Stiamo vivendo un momento difficile ma non da ora e che ha costretto Zamparini a vendere in modo sbagliato, a personaggi che hanno creato più danni che altro. Il Palermo è la quinta città d’Italia e merita di stare in Serie A, non siamo dilettanti allo sbaraglio. Credo che ne possiamo venire fuori bene, nel momento in cui tutto andrà in porto ci potremo dedicare solo al campionato“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy