Foschi: “Sagramola? Una sorta di dipendente dei Mirri, nessun coinvolgimento”. E su Renzo…

Le dichiarazioni live in conferenza stampa del nuovo presidente del Palermo, Rino Foschi

Parola a Rino Foschi.

Il nuovo presidente del Palermo, che ha assunto negli ultimi giorni la gestione della totalità del pacchetto azionario della società rosanero insieme alla nuova amministratrice delegata Daniela De Angeli, ha parlato questo pomeriggio in conferenza stampa, a trecentosessanta gradi, delle vicende che hanno coinvolto il club di Viale del Fante nei mesi scorsi, in particolare concentrandosi sulle figure che sono state interpellate. Inoltre, l’ex direttore dell’area tecnica, ha spiegato a chi si riferisse nell’audio in cui festeggiava il riuscito pagamento degli stipendi, diffuso in rete giorni fa. Di seguito le sue dichiarazioni.

Zamparini doveva cedere il Palermo, se mi avesse dato retta qualche anno fa saremmo ancora tutti insieme. Ha dovuto regalare il club per soli 20 euro trovando però il cliente sbagliato. Marzo è vicino, si farà tutto sempre nel bene del Palermo. Sto lavorando molto, l’importante è essere seri. Facile? Ha girato mesi per cercare quote, ma nessuno gli ha dato niente. Non abbiamo fatto ancora nulla, ma adesso ci prepariamo per Crotone e sono sicuro che a marzo arriveranno sperando che possa entrare anche il nuovo gruppo. Sagramola? Non c’entra nulla, è un amico della famiglia Mirri al quale gli sono stati chiesti solo dei consigli. Fa parte della famiglia Mirri, lo potrei definire una sorta di loro dipendente. Non ha uno spazio nel Palermo. Renzo? Solo un mio grande amico, ero molto contento e dalla gioia ho risposto in questo modo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy