De Biasi: “Brignoli affidabile, Jajalo lusso per la B. Palermo e Brescia direttamente in A”

“Diciamo che il Brescia ha il fenomeno della categoria, ma i rosanero dispongono di più armi a disposizione”

Parla Gianni De Biasi.

L’ex commissario tecnico dell’Albania, intervistato da La Gazzetta dello Sport, ha messo a confronto Brescia e Palermo, sue ex squadre, parlando in maniera particolare dei rosanero allenati da Roberto Stellone: “Il Palermo forse si fa preferire perché ha maggiore esperienza. Brignoli dà grande affidabilità, i quattro titolari della retroguardia hanno fatto tutti la serie A. Non è un caso che sia la squadra con meno gol subiti“.

Per quanto riguarda la mediana, secondo De Biasi i valori tra i rosanero e le Rondinelle sono praticamente identici: “Credo che la differenza la faccia Tonali. Jajalo per la B è un lusso, ma Tonali è uno degli astri nascenti del calcio italiano. Penso che Haas e Murawski valgano Ndoj e Bisoli. Peccato per l’infortunio a Chochev: una grave perdita per Stellone“.

L’esperto tecnico ha poi parlato dell’attacco delle due squadre, soffermandosi sui singoli: “Beh, Donnarumma sta facendo sfaceli, è vero, ma Nestorovski se sta bene in B ne fa tanti. A me piace molto Trajkovski. Poi ci sono Falletti, Puscas, Moreo… Il Palermo è attrezzatissimo. Diciamo che il Brescia ha il fenomeno della categoria, ma i rosanero dispongono di più armi a disposizione“.

Infine, De Biasi, ha spiegato quali saranno gli aspetti più importanti da qui a fine stagione: “Cosa può fare la differenza? L’ambiente. A Brescia è un crescendo d’entusiasmo. Palermo forse non si è ancora identificata con squadra. Ma siccome sono 2 le squadre che vanno in A direttamente, io credo che alla fine saranno proprio Palermo e Brescia a festeggiare, senza passare dai playoff“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy