Cremonese-Palermo, Furiani analizza il ko rosanero: “Stanno attraversando un periodaccio, adesso serve il Barbera pieno…”

Cremonese-Palermo, Furiani analizza il ko rosanero: “Stanno attraversando un periodaccio, adesso serve il Barbera pieno…”

Il doppio ex della sfida di ieri pomeriggio allo “Zini” ha parlato dell’attuale situazione in casa rosanero, tra infortuni e cambio di proprietà

Seconda sconfitta consecutiva.

Dopo il ko interno contro la Salernitana, il Palermo non riesce a invertire la rotta. Allo stadio Giovanni Zini ad imporsi per 2-0 è la Cremonese, grazie alle reti di Arini e Migliore. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, il doppio ex della sfida, Filippo Furiani ha analizzato così la gara: “Rosanero in difficoltà? Sì, obiettivamente troppi problemi in questa fase. Stellone ha dovuto rinunciare a numerosi difensori, non c’era neppure l’attaccante più esperto e pericoloso, Nestorovski, si è fatto male Moreo nel primo tempo… tanti guai. Già non era facile contro una Cremonese che forse è nel suo miglior momento stagionale, figuriamoci così. La Cremonese ha fatto di più, come suggeriscono anche le statistiche. Il Palermo ha avuto le prime due occasioni del match, Chochev ne ha sprecato una ghiottissima. Poi però, col passare dei minuti, la squadra di Rastelli ha preso il sopravvento a centrocampo, ha creato un paio di buone occasioni e alla fine ha sfondato con Arini. Il fatto che il gol del vantaggio dei padroni di casa sia arrivato all’ultimo secondo del primo tempo, è un’ulteriore testimonianza del periodaccio che stanno attraversando i rosanero. Andare sotto un attimo prima dell’intervallo è bruttissimo. Nel secondo tempo, il Palermo non ha mai impensierito la Cremonese“.

L’ex centrocampista rosanero, oggi 41enne, ha poi aggiunto il suo parere in merito alle questioni societarie che potrebbero aver influenzare rendimento dei calciatori: “È difficile dirlo, soprattutto non vivendo l’ambiente palermitano. Finora la squadra non mi pare avesse risentito di tutto ciò. Però è pure vero che da troppo tempo ormai a Palermo si parla di tutto tranne che di calcio, dal rischio fallimento al cambio di proprietà, non ultime le notizie su Zamparini dell’altro ieri“.

Furiani, infine, ha anche parlato della maniera in cui i rosanero possono uscire da questo periodo negativo: “Senza fare drammi. Un momento di difficoltà ci può stare in un campionato lungo come quello di B. Serve unità di intenti, fare fronte comune e lavorare più forte di prima. Stellone è un tecnico navigato, riporterà serenità nell’ambiente. E anche il pubblico deve fare la propria parte, il Barbera pieno è un grosso vantaggio che il Palermo finora ha avuto modo di sfruttare“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy