Cosenza-Palermo, Guidoni: “Modulo Stellone coraggioso, Trajkovski non era in giornata. Per la A fondamentali gli scontri diretti”

L’ex attaccante ha commentato il risultato del match di ieri tra i silani ed i rosanero: “Il campionato è equilibrato, anche le altre squadre che ambiscono alla A non stanno andando fortissimo”

Pari al San Vito-Gigi Marulla.

Il match di ieri pomeriggio tra Cosenza e Palermo è terminato col punteggio di 1-1, un risultato che soddisfa maggiormente i calabresi piuttosto che i siciliani. Rosanero avanti con Nestorovski, pareggio dei silani con Sciaudone. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, il doppio ex della sfida, Stefano Guidoni ha analizzato così la gara, partendo dalla scelta del modulo di Roberto Stellone: “Ci ha provato. Una scelta coraggiosa, poi il campo non gli ha dato ragione ma più per l’interpretazione della partita da parte dei singoli. Moreo ha inciso di più dopo l’uscita di Puscas. Trajkovski non era nella sua miglior giornata. A Cosenza, contro questo Cosenza, un punto non è da disprezzare. Il campionato è equilibrato, anche le altre squadre che ambiscono alla A non stanno andando fortissimo. Gli scontri diretti saranno determinanti. E ora il Palermo ne ha 3, uno di seguito all’altro“.

PER LA PRIMA PARTE DI INTERVISTA CLICCA QUI (Cosenza-Palermo, Guidoni: “Pari che ci sta, i rosanero hanno cercato di più la vittoria nel finale”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy