Conference 403, Sorrentino: “Porto nel cuore il Palermo, tanto affetto per questa città”

Le dichiarazioni rilasciate dall’ex portiere e capitano del Palermo Stefano Sorrentino nel corso della Conference 403

Stefano Sorrentino è il vincitore della quinta edizione del premio “Una vita per il calcio”, organizzato da FTA Agency in collaborazione con Conference 403.

L’ex portiere e capitano del Palermo, intervenuto ai microfoni dei giornalisti nel corso dell’evento che si sta svolgendo presso il Solemar Club, ha parlato del suo libro “Gli occhi della tigre”, pubblicato nel 2017, e delle numerose avventure della sua carriera, tra cui quella con la maglia rosanero:
“L’idea del libro è nata per gioco con Marco Dell’Oglio, ricordo che un giorno eravamo in spiaggia e mi propose di scrivere un libro. Tante cose sono state scritte e tante raccontate, ma sono sicuro che ci sarà un seguito. Palermo? Ho vissuto un periodo bello in rosanero, porto questa squadra nel cuore come la mia famiglia. Quando sono arrivato sapevo che il club era a rischio retrocessione ma ho deciso di accettare questa sfida, l’affetto per questa città è tanto. Essere stato capitano di una squadra come questa non è cosa da tutti, posso definiti fortunato. Bologna? Ho avuto gli incubi per tanto tempo, ma anche grazie agli errori si cresce e si migliora. Appartengo a una vecchia generazione, sono molto attivo sui social ma ricordo che quando ho iniziato a giocare non esistevano e quindi potevi gestire diversamente la tua vita privata”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy