Cessione Palermo, una poltrona per due: Facile o Richardson in corsa per la carica di presidente, il CdA…

Cessione Palermo, una poltrona per due: Facile o Richardson in corsa per la carica di presidente, il CdA…

Rivoluzione nel consiglio di amministrazione del club rosanero, Silvana Zamparini e Daniela De Angeli lasciano le rispettive cariche e si prospetta l’ingresso degli inglesi in organigramma. Due in corsa per la carica di presidente, si defila l’ipotesi di una guida palermitana

Facile o Richardson in corsa per la carica di presidente”.

Con questo titolo il Giornale di Sicilia svela quella che potrebbe, nei prossimi giorni, la riorganizzazione del nuovo consiglio di amministrazione del club rosanero. Giovedì infatti a Vergiate si è tenuta l’assemblea dei soci del club siciliano per cercare di definire il nuovo assetto del Palermo in un momento in cui per tifosi e addetti ai lavori serve chiarezza e trasparenza. Secondo quanto riportato dal quotidiano regionale, l’ormai ex patron Maurizio Zamparini ha voluto assegnare un posto nel CdA agli inglesi ancor prima di raggiungere il closing, scenario già visto in sede di trattativa per la cessione del club a Paul Baccaglini nel 2017. In quel caso fu un nulla di fatto, ma oggi l’imprenditore friulano attende fiducioso lo sviluppo della cessione del 100% delle quote.

Cessione Palermo, Follieri torna in corsa! Proposta degli inglesi all’imprenditore pugliese, scenari e dettagli. Il terzo incomodo…

Ecco allora spiegato il perché della decisione di affidare la presidenza del club ad uno tra Clive Richardson ed Emanuele Facile, entrambi new entry nell’organigramma societario rosanero. La decisione verrà presa nei prossimi giorni e comunicata attraverso l’annuncio ufficiale che sarà diramato anche neo canali del club di viale del Fante, ad oggi tra i due sembrerebbe essere in pole Richardson che, secondo quanto trapela, sarebbe prossimo a diventare il nuovo presidente.

Cessione Palermo, tra misteri e rinvii: Foschi è il punto fermo del club rosanero

Una presidenza “inglese”, ma non troppo, con la possibilità di un esterno terzo da accantonare. Il desiderio di Zamparini è sempre stato quello di inserire un componente palermitano alla guida della società, scenario ad oggi impossibile da verificarsi in tali condizioni. La certezza è comunque che il consiglio di amministrazione subirà una rivoluzione, con Silvana Zamparini e Daniela De Angeli che hanno lasciato le rispettive cariche. La data del 30 dicembre è segnata sul calendario dei rosanero, cerchiata in rosso nella speranza che il closing possa avvenire nei tempi previsti, ma con la consapevolezza che uno slittamento al 2019 è cosa quasi certa.

Cessione Palermo, closing a rischio rinvio per Zamparini: come nel 2017 con Baccaglini…

Senza sottovalutare come Zamparini abbia di fatto riallacciato i rapporti con chi in precedenza aveva trattato l’acquisizione del club, per quanto l’ultimo tentativo di Follieri non sia affatto di facile soluzione- si legge sul Giornale di Sicilia-. L’ennesimo intrigo di una vicenda che ancora non conosce una fine”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy