Cessione Palermo, trattative in corso: sprint Preziosi con Mirri, americani alla finestra. La situazione

La famiglia Mirri ha il diritto di prelazione sulle quote societarie fino al 15 marzo, alle spalle dell’imprenditore palermitano ci sarebbe il presidente del Genoa

Penalizzazione evitata.

E’ stato raggiunto il primo obiettivo che si era posto Rino Foschi, nuovo presidente-ponte del Palermo, nell’istante in cui è riuscito a strappare le quote del club rosanero dalle mani degli inglesi. Fondamentale non perdere punti in classifica in un campionato equilibrato come quello di Serie B. L’intesa con Damir ha permesso di pagare gli stipendi e guadagnare un po’ di tempo in vista di una cessione definitiva ad un nuovo gruppo che si sta formando, del quale Foschi non può ancora rivelare il nome.

VIDEO Palermo, le verità di Foschi: il presidente rosanero a 360º in conferenza stampa

L’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia evidenzia che la famiglia Mirri ha anche il diritto di prelazione sulle quote societarie “che con ogni probabilità non verranno riscattate personalmente dagli imprenditori palermitani”. Per le prossime tre settimane, quindi, sarà lo stesso Mirri ad avere in mano le trattative per la cessione del club, potendo vantare il diritto di prelazione. “Sullo sfondo c’è sempre la longa manus di Preziosi – si legge sul quotidiano –, che però non potrà partecipare attivamente come azionista per ovvie ragioni (è già patron del Genoa in A), motivo per cui nessuno intende chiudere le porte agli americani di York Capital“.

Palermo, “salvagente” Mirri: c’è l’accordo, adesso Preziosi in pole. York Capital e Carisma…

L’accordo con Damir ha sancito una partnership commerciale di quattro anni per una somma pari a 700 mila euro annui: “Questa però è la base prevista dall’accordo, con un incremento già fissato a seconda di vari scaglioni legati ai ricavi complessivi dalla vendita pubblicitaria. In sostanza, in viale del Fante si sono assicurati oltre all’importo base anche una percentuale (che dovrebbe essere del 50%) sul totale dei proventi dell’attività inserzionistica“.

Palermo: Foschi-Damir, il braccio di ferro e la fumata bianca. Ok stipendi e boccata d’ossigeno, scenari e situazione…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy