Cessione Palermo, svolta vicina? Resta viva la trattativa con Follieri. Ponte…

Cessione Palermo, svolta vicina? Resta viva la trattativa con Follieri. Ponte…

Il futuro del club di viale del Fante sembra essere vicino alla svolta: due le trattative in corso. Le ultime…

Ennesimo ribaltone in casa Palermo.

Fatale è stata per Bruno Tedino la sconfitta e la prestazione offerta dalla compagine siciliana contro il Brescia: nel pomeriggio di ieri il patron Maurizio Zamparini ha sollevato dall’incarico il tecnico trevigiano; al suo posto torna Roberto Stellone, con il quale i rosanero nella passata stagione hanno centrato la finale play-off, poi persa contro il Frosinone.

Il coach originario di Roma, che nella giornata di domani svolgerà la sua prima seduta di allenamento, è pronto a scrivere un nuovo capitolo.

Una svolta che, tuttavia, potrebbe concretizzarsi prossimamente anche sul fronte societario.

“Trenta giorni al massimo, poi conto di uscirne definitivamente”, aveva dichiarato lo scorso 15 settembre Zamparini. Due le trattative attualmente in corso. Da una parte, si sa, c’è Antonio Ponte: il proprietario del fondo Rafin, sbarcato nel capoluogo siciliano in occasione del match contro il Perugia, si è proposto per avviare un vero e proprio piano di risanamento societario. La seconda cordata interessata alla cessione delle quote del Palermo Calcio è, invece, quella che fa capo a Raffaello Follieri. Il noto imprenditore di San Giovanni Rotondo sembrerebbe aver dato garanzie di affidabilità.

Mediagol.it vi propone l’estratto di un articolo pubblicato nell’edizione odierna de ‘La Repubblica’, proprio in merito al futuro del Palermo.

Non deve stare benissimo se Zamparini, ancora una volta, ha detto di voler cedere il club entro breve tempo. E così si passa dalla trattativa con Ponte, che si fa vedere allo stadio e che probabilmente avrà un ruolo in società, ma che finora non sembra aver portato un euro nelle casse di viale del Fante, sino a quella con Follieri che, nonostante le schermaglie, resta una trattativa viva con repentine accelerazioni ed altrettante brusche frenate. Resta da chiedersi se, dopo mesi di contatti e dopo avere verificato le garanzie di Follieri, Zamparini sia veramente convinto di cedere a chi prenderebbe il cento per cento della società. Comunque siamo vicini alla svolta: in un senso o nell’altro, i prossimi giorni saranno decisivi“.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto-Londra - 10 mesi fa

    Purtroppamente non davano le garanzie richieste e siccome etc etc… insomma, ragazzi, non se ne fa niente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. spargi49 - 10 mesi fa

    qui a Genova si dice “speremu”!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. nick - 10 mesi fa

    Se rimane ed entra ponte di che svolta parliamo? inversione a u??
    Tanto tra qualche mese siamo punto e a capo. Qui non serve una ristrutturazione ma un proprietario serio, il friulano ormai da anni ha perso la bussola continua a fare e disfare a velocità imbarazzante e non lascia lavorare nessuno in pace.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Alessandro Runfola - 10 mesi fa

    La trattativa con Follieri secondo me resta in piedi solo formalmente in quanto per essere considerata tale occorrerebbe che Zamparini fosse realmente interessato a vendere. Credo piuttosto che Zampalesta sia ingolosito dalla costruzione di stadio, centro sportivo e contorni vari e che nessuna cifra che Follieri potrebbe offrirgli sarebbe più conveniente di questa speculazione. William Anselmo, correggimi se sbaglio, io so che la lega finanzierebbe credo l’80% dei lavori per la costruzione di stadio e centro sportivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Blasco Castiglione - 10 mesi fa

    Follieri non mi convince ,temo che cadremo dalla padella nella brace

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy