Cessione Palermo: si muove anche la Covisoc, ispezione al “Barbera”. Orlando pronto ad incontrare dipendenti dei rosa…

Cessione Palermo: si muove anche la Covisoc, ispezione al “Barbera”. Orlando pronto ad incontrare dipendenti dei rosa…

Gli ispettori della commissione di vigilanza sulle società di calcio professionistiche sono attesi in città in mattinata

Nuove visite al Renzo Barbera.

A bussare alle porte della sede del Palermo Calcio, dopo le ultime visite di Finanza e Lega, ci penserà anche la Covisocorganismo di vigilanza e controllo sui conti della società di calcio professionistiche. Secondo quanto raccolto dall’edizione odierna de La Repubblica-Palermo, gli ispettori della commissione di vigilanza sarebbero attesi in viale del Fante proprio questa mattina per chiedere e successivamente acquisire tutte le documentazioni relative al passaggio di proprietà avvenuta da Maurizio Zamparini e Sport Capital Group. Serve fare chiarezza, una situazione che sembra essere sfuggita di mano ai rosanero con Lega e Federazione pronte ad intervenire.

Nonostante le documentazioni presentate in via Rosellini dall’amministratore delegato rosanero Emanuele Facile, il governo del calcio ha ritenuto insufficienti le carte recapitate, con due fondamentali requisiti ancora assenti. Onorabilità e solidità finanziaria degli inglesi preoccupano la Lega, lo stesso presidente Gravina avrebbe inviato una lettera che prende spunto dalle normative federali che intima la nuova società a presentare tali requisiti, pena l’annullamento (da parte della Federazione) del passaggio di proprietà che causerebbe anche la mancata iscrizione al prossimo campionato.

Un quadro desolante del quale dovrebbe parlarsi oggi a margine del consiglio federale in programma a Roma. C’è infatti grande apprensione nel mondo del calcio per la sorte del Palermo così come grande apprensione anche a Palazzo delle Aquile […]. E a tal proposito il sindaco lascia intravedere la possibilità di non rinnovare la concessione dello stadio alla società rosanero già scaduta e in regime di prorogatio”.

Le possibili decisioni del primo cittadino palermitano sull’impianto di viale del Fante preoccupano il club ed i suoi dipendenti che, già nelle scorse settimane, avevano chiesto l’incontro col sindaco. Appuntamento che, salvo impegni di Leoluca Orlando, dovrebbe avvenire già a partire da settimana prossima. Restio ad incontrare la nuova dirigenza British, il sindaco siederà invece con alcuni dipendenti per parlare della situazione in seno al club che, secondo quanto trapela, rischierebbe anche di non scendere in campo contro il Foggia. Un pericolo “facilmente” scongiurabile con i fornitori pronti a trovare un accordo per il match di lunedì. Un possibile sciopero di tutte le ditte (tra chi fornisce il gasolio per le torri di illuminazione, l’impresa di pulizie, sicurezza e addetti al prefiltraggio, oltre chi cura il campo) scongiurato da colloqui personali tra le parti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy