Cessione Palermo, caos Zamparini: i pm indagano sul passaggio di proprietà, in cassa non c’è un euro. Spettro crac, la cessione di Struna…

Cessione Palermo, caos Zamparini: i pm indagano sul passaggio di proprietà, in cassa non c’è un euro. Spettro crac, la cessione di Struna…

La Suprema Corte ha disposti i domiciliari per l’ex patron, i pm indagano sul passaggio di proprietà agli inglesi e sui numerosi debiti accumulati dal club rosanero negli ultimi anni. Intano una parte dell’incasso della cessione dello sloveno è stato pignorato

La nuova bufera che si è abbattuta su Viale del Fante potrebbe essere solo l’inizio di un uragano che rischia di travolgere tutto e tutti lungo il suo passaggio”.

Apre così l’edizione odierna de La Repubblica-Palermo, lanciando un allarme sulla situazione riguardante il club rosanero che, all’indomani della sentenza della Suprema Corte contro Maurizio Zamparini, vede entrare nuovamente in gioco la Guardia di Finanza presso gli uffici della sede. Infatti, secondo quanto riportato dall’edizione regionale del quotidiano, le casse del club rosanero sarebbero vuote e si prospetterebbe sempre più un’ipotesi di crac legato anche alla misteriosa ed intrigata situazione lasciata in seno alla società dall’ex presidente e patron Zamparini, per il quale sono stati disposti gli arresti domiciliari. I conti sarebbero tutt’altro che sicuri e, secondo quanto trapela, la procura della Repubblica avrebbe aperto un fascicolo conoscitivo riguardante il passaggio di proprietà al gruppo inglese di Sport Capital Group.

PALERMO, IL COMUNICATO DEL CLUB DOPO LA SENTENZA DELLA CASSAZIONE

Il procuratore Francesco Lo Voi ed i suoi sostituti, infatti, vogliono vederci chiaro e scendere nei dettagli della complicata rete di nodi costituita dal gruppo acquirente che ad oggi non ha ancora dimostrato la propria solidità economica. Se da un lato, sia presso il listino NEX di Londra che sulla Companies House britannica, risultano i 15 milioni di obbligazioni erogati da uno dei misteriosi finanziatori degli inglesi, dall’altro le casse rosanero “piangono” senza neanche un euro presente. Il rischio di default è sempre più concreto. I creditori sono alla porta, i fornitori non ricevono da mesi i pagamenti dovuti e sono sul piedi di guerra. Un cifra vicina ai 3 milioni di euro da pagare a chi, senza alcun problema, sarebbe pronto a far esplodere una bomba i cui danni potrebbero essere ben peggiori di quelli attesi.

Palermo, la Sport Capital Group PLC si muove: ecco il nuovo capitale sociale

C’è anche un credito vantato dai procuratori che in questi anni è cresciuto a dismisura, una cifra da 15 milioni di euro che preoccupa i club. Uno di questi avrebbe chiesto e ottenuto il pignoramento di una parte dei soldi incassati dalla cessione di Aljaz Struna agli Houston Dynamo, quasi la metà dei 600mila euro portati in cassa da Rino Foschi. Sono 280mila euro i soldi “bloccati” e sotto sequestro, la restante parte è servita per pagare parte degli stipendi dovuti ai dipendenti della società. Debiti che aumentano giorno dopo giorno, una situazione che non può lasciare indifferente la nuova società.

Zamparini: “Arresti domiciliari? Così è stato corrisposto il mio amore per il Palermo, una storia di vergogna…”

Per questo motivo, nei giorni scorsi hanno mandato i finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria, gli stessi che in questi mesi hanno indagato sul patron, alla Covisoc in cerca di documenti che attestino il passaggio delle azioni da Zamparini alla Sport Capital Group Plc. Ma a Roma- secondo quanto riportato sulle colonne di Repubblica– nella sede della Commissione di vigilanza sulle società di calcio, non c’è nulla. E’ probabile dunque che nei prossimi giorni i finanzieri bussino anche alla porte della Federcalcio e della Lega di Serie B, sempre alla ricerca di quella documentazione che certifichi la nuova proprietà della società rosanero”.

Inchiesta Palermo calcio, arresti domiciliari per Zamparini e altri verdetti della Cassazione: l’ipotesi autoriciclaggio…

Una situazione di incertezza nella quale, viene ribadito dal quotidiano, i nuovi proprietari hanno sin qui materialmente investito solo 10 euro. Intanto le prime scadenze sono alle porte, il 15 febbraio dovranno essere pagati gli stipendi bimestrali di tecnici e calciatori, i primi erogati dalla nuova proprietà. Sono 3 i milioni di euro sul piatto, gli inglesi sono chiamati a mettere mano al portafogli per evitare guai ben più pensi alla società rosanero.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alex_migli_14165161 - 9 mesi fa

    Purtroppo abbiamo letto tante chiacchere e promesse ma ancora nulla di concreto. Se una societa’ ha i soldi e vuole iniziare bene anche per avere credibilita’ dovrebbe dapprima pagare i vari creditori e dopodiche’ fare un piano amministrativo serio ed eventualmente comunicare ai tifosi che servono almeno cinque anni per portare il Palermo in Serie A. Cosi’ almeno ci mettiamo il cuore in pace. Grazie a Mr Zamparini, almeno con lui in Europa ci siamo andati.
    Buon lavoro alla nuova societa’ e spero di sbagliarmi che non sia soltanto una speculazione visto che i tifosi rosanero si fanno entusiasmare facilmente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. sbt5 - 9 mesi fa

    Che sia una finta vendita lo capisce anche un bambino della quinta elementare tranne gli Zampafans………………..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pe - 9 mesi fa

    Adesso è chiaro, che la squadra abbiamo preso la botta da tutte queste tormentare notizie che hanno messo in ginocchio mentalmente tutto l’ambiente rosanero, adesso occorre che qualcuno è credo che la persona più accreditata sia Foschi, prenda per mano tutto proteggendo la squadra da ogni turbolenza esterna, che si muova con urgenza nel mercato per inserire nuovi acquisti di qualità , perché la squadra ha bisogno di innesti per raggiungere la serie A, mentre il compito del Sig. Facile sia quello di velocizzare al massimo l’entrata di denaro in Società per mettere serenità ad un ambiente che quasi gode delle vicende negative attorno al Palermo Calcio, da Palermitano dico diamoci una smossa e non ripetiamo gli errori dello scorso anno che brucia ancora nella nostra pelle, non scherziamo e non lapidiamo quello che fino ad oggi abbiamo raggiunto!!!! Forza Palermo Sempre e Comunque

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Superpippo - 9 mesi fa

    Accanimento terapeutico. Concordo con Zamparini a cui vengono fatte le pulci senza alcun rispetto per un uomo che per tanti anni ha fatto gioire i faccioli palermitani e tenuto in alto il nome della città di Palermo. Purtroppo si fa presto a dimenticare e l’accanimento per distruggere il £Palermo è sotto gli occhi di tutti. Palermo ha altre emergenze che andrebbero affrontate con molto piglio e vigore, ma ad alcuni piace vedere andare in rovina quanto costruito da quest’uomo a cui dico enormemente GRAZIE e mi scuso per questa città diventata insensibile. Insensibile come sono le coscienze dei nostri tempi. E non venitemi a dire di riciclaggio o autoriciclaggio… Il mondo è pieno di reati che non vengono perseguiti. Quelli più urgenti sono inerenti alla convivenza civile violata da siprusi, delinquenti, drigati…E qualcuno, in puro stile palermitano se la prende pure con quegli sventurati di immigrati . Ma Comunque Forza Palermo E Forza Zamparini. Non mollate e non molliamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-14165161 - 9 mesi fa

      Si la citta’ dovrebbe esser grata a Mr Zamparini che nel bene e nel male ci ha portato in Europa come nessun altro Presidente precedentemente.
      Non illudiamoci troppo con inglesi e vari altri personaggi che chiaccherano soltanto ma nulla di concreto ancora e giocano sull’ignoranza del popolo palermitano. La miglior cosa da fare, ahime, e sperare che la Societa’ fallisca e ricominciare con nuovo entusiasmo una nuova avventura. Auguri e grazie Palermo per cio’ che stai facendo sul campo anche se quest’anno forse arriverai ai play off. Soldi non ce ne sono ovviamente altrimenti tutti i vari creditori sarebbero stati liquidati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Crazyhorse - 9 mesi fa

      Sì certo che ci sono milioni di persone che commettono reati, peccato però che stavolta hanno beccato lui. Mi raccomando,continua ad essergli riconoscente per il fatto che ci sta portando alla radiazione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Alberto-Londra - 9 mesi fa

      Se lo dici tu che superpippi, io ti credo anche perché, da quello che scrivi, lasci pochi dubbi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy