Cessione Palermo: anche Dario Mirri tra i soci della nuova società. E Miccichè…

In questa fase di transizione, l’imprenditore siciliano, leader nel campo della pubblicità e della ristorazione, sarà uno dei maggiori finanziatori

Il Palermo “british” è finito ben prima di cominciare.

Del management inglese non è rimasto più nulla. Via anche Emanuele Facile, nella giornata di ieri la Sport Capital Group ha di fatto ufficializzato – prima attraverso un comunicato pubblicato sul listino Nex della Borsa di Londra, poi sul sito ufficiale del Palermo Calcio – di aver ceduto il 100% delle azioni del club di viale del Fante a Daniela De Angeli, storico braccio destro dell’ex patron Maurizio Zamparini.

Una vera e propria fase di transizione, quella che sta vivendo attualmente il Palermo, con Rino Foschi alla presidenza e la De Angeli come amministratrice. Ma non solo, perché tra i nuovi principali finanziatori – secondo quanto riportato da ‘La Repubblica’ – vi sarebbe anche Dario Mirri, imprenditore nel campo della pubblicità e della ristorazione, da sempre grande appassionato dei colori rosanero.

Un’operazione avallata anche dal presidente della Lega di Serie A, Gaetano Miccichè, che avrebbe il compito di salvaguardare, insieme al patrimonio calcistico della città, anche la regolarità dei campionati. Ed in questa ottica “non è da escludere che in società possa fare ritorno anche Guglielmo Miccichè, già vice presidente rosanero, che aveva declinato l’offerta di scendere in campo insieme agli inglesi”, si legge.

Per quanto riguarda gli stipendi da pagare, i bonifici con ogni probabilità partiranno già nella giornata di oggi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy