Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

L'intervista

Castagnini-Mediagol: “Contro Zeman noi top! Volevo di più, invertire trend esterno”

Castagnini-Mediagol: “Contro Zeman noi top! Volevo di più, invertire trend esterno”

Le dichiarazioni del ds del Palermo, rilasciate in esclusiva ai microfoni di "Mediagol.it" nel corso del format "Radio Mediagol"

⚽️

Intervista realizzata da Leandro Ficarra e Noemi Cusano

Dopo il pari a reti bianche ottenuto contro la Juve Stabia, il Palermo torna alla vittoria sfoderando una prestazione di assoluto livello Foggia di Zeman nell'ottava giornata del girone C di Lega Pro. Decidono le reti di Floriano, Brunori e Soleri con la compagine di Filippi che  conquista tre punti fondamentali  e si colloca al terzo posto in classifica.  Il direttore sportivo del Palermo, Renzo Castagnini, ha analizzato la performance della formazione siciliana contro la squadra pugliese e le prospettive rosanero in vista del prosieguo di stagione nel corso del format di informazione e approfondimento calcistico, Radio Mediagol.

"Ieri è stata una buona partita, giocata bene globalmente da tutti i quindici i ragazzi che sono scesi in campo. Mi è piaciuto l'atteggiamento, l'attenzione, la concentrazione e l'umiltà,  patrimonio fondamentale di doti che è stato messo in campo dalla squadra. Non era una partita facile, perché il Foggia in trasferta non aveva mai perso e aveva preso un solo gol. La prestazione di ieri è principalmente merito della nostra squadra. Sono il primo che quando si deve criticare lo fa, ma il Palermo ieri  ha meritato ampiamente la vittoria,  aldilà dei demeriti del Foggia di Zeman. Non è corretto sostenere che ieri il Palermo ha fatto tre gol poiché ha giocato contro una squadra di Zeman, spregiudicata e che gioca a viso aperto, quindi ha avuto vita facile.Questa volta i complimenti al Palermo bisogna farli. Un confronto bivio tra dirigenza e tecnico dopo il pari contro il Monterosi? I confronti tra le varie componenti del club si fanno tutte le settimane, lo faremo anche oggi o domani, non solo dopo una sconfitta o una prova deludente. La parte tecnica deve sempre interagire. La squadra ha giocato otto partite e sinceramente mi aspettavo qualcosa in più, soprattutto in trasferta.  Lontano dal "Barbera" non abbiamo certo fatto benissimoLa squadra mi sembra comunque in crescita,  perché anche a Castellammare abbiamo fatto una buna partita in un terreno difficile. Siamo in crescita anche se siamo oggettivamente in ritardo in trasferta ed in classifica. Questo è un dato di fatto. Il successo di ieri è importante, ma è solamente una vittoria. Bisogna avere la giusta mentalità e acquisire personalità e continuità per fare cose importanti. La squadra ha ottimi valori è deve metterli in campo sia in casa sia in trasferta, è obbligatorio invertire la rotta lontano dal "Barbera"".